Riso integrale con verdure e funghi

I risotti mi piacciono moltissimo, di tutti i tipi e di tutti i colori e questo riso integrale con verdure e funghi soddisfa tutte le mie necessità: è semplice da preparare, è colorato ed è molto gustoso.

Ho scoperto il riso integrale diversi anni fa. All’inizio sinceramente lo usavo pochissimo perché l’avevo provato di diverse marche ma tutte avevano tempi di cottura lunghissimi (circa 1 ora), perciò non era adatto alle mie esigenze e potevo prepararlo solo saltuariamente, in genere nei giorni festivi.
Ultimamente è di più facile reperibilità. Si è diffuso anche nei supermercati e i tempi di cottura si sono un po’ ridotti (da 30 a 40 minuti).

La prima volta che ho preparato questo piatto, diverso tempo fa, avevo elaborato la ricetta trovata sul retro di una confezione di riso ed era stato molto apprezzato sia da me che dai miei familiari. Ma devo riconoscere che l’idea di aggiungere i funghi è stata proprio un’ottima idea: questo riso integrale con verdure e funghi è decisamente gustoso e profumato.

riso integrale con verdure e funghi

Riso integrale con verdure e funghi

Ingredienti
350 g di riso integrale
2 carote
1 gambo di sedano
½ cipolla
2-3 funghi champignon
olio extravergine
pepe

Procedimento
Mettere a bollire il riso in abbondante acqua.
Mentre il riso cuoce, preparare il condimento: tritare le carote con il sedano e la cipolla nel mixer, poi far rosolare il trito in una padella con poco olio e un po’ di pepe.
Far cuocere per qualche minuto, ma non troppo, le verdure non devono appassirsi troppo ma rimanere al dente.
Pulire i funghi e passarli al mixer riducendoli in piccoli pezzettini.
Quando il riso è cotto, scolarlo e passarlo in padella con le verdure.
Far insaporire poi aggiungere il trito di funghi e mescolare. Aggiungere i funghi alla fine, secondo me ne fa esaltare il profumo.

Il riso integrale non scuoce, per lo meno a me non è mai successo, per cui potete farlo saltare in padella tranquillamente.

Buon appetito!

 

E ora i miei consigli senza sale 🙂

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

 

Grazie per letto questa ricetta! 🙂

Seguitemi anche su Facebook! La mia fanpage è qui!!

 

Precedente Fiocchetti di carnevale al succo d’arancia Successivo Burger di ceci e patate

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.