Crema di peperoni con crostini al basilico

Questa crema di peperoni è una delle ricette più datate del mio quaderno delle ricette, è una ricetta che facevo molto spesso anni fa quando ancora non usavo il web per cercare ricette 🙂 e di frequente ripetevo quelle presenti sul mio quaderno.
Dopo la nascita dei miei figli, ho riproposto poche volte questa crema di peperoni perché avevo perso un po’ l’abitudine di usare i peperoni (avete già capito il perché, vero?)… già, non piacevano ai miei figli (vi prego di notare il “piacevano” al posto di “piacciono”! 🙂 ). Ora, da qualche tempo mia figlia ha iniziato a mangiarli, e così ho deciso di riprendere in mano il mio quadernino per cercare questa ricetta.
Ho fatto proprio bene perché è piaciuta a tutti, anche a Fabrizio!

Crema di peperoni

Nonostante i peperoni possano avere un sapore forte per il gusto dei bambini, soprattutto se consumati crudi, vi assicuro che questa vellutata risulta invece davvero gradevole e delicata, e i crostini aromatizzati al basilico aggiungono quel tocco in più che nelle creme di verdure secondo me ci vuole.

Ho utilizzato peperoni di diversi colori (due rossi, uno giallo e uno metà giallo e metà verde), ecco il motivo per cui la crema è risultata di color arancione. Vi assicuro che quella che vedete in foto è proprio una crema di peperoni, non è né di carote né di zucca! Ho voluto precisarlo, così, a scanso d’equivoci! 😀 . Voi potete provare con peperoni di un colore unico, poi decidere come la preferite… anche l’occhio vuole la sua parte, lo dicono sempre tutti!

Crema di peperoni con crostini al basilico

Ingredienti per 4-5 persone
4 peperoni
1 patata grande
1 cipolla
1 spicchio d’aglio
1 litro di brodo vegetale, o acqua
olio
pane (o pancarré) (almeno due fette a testa)
basilico (eventualmente anche timo oppure origano)

Procedimento
Lavare e tagliare a pezzi i peperoni.
Pelare e tagliare a pezzi la patata. Se volete una crema più densa potete usare due patate.
Far cuocere i peperoni, la patata e la cipolla nel brodo vegetale, oppure semplicemente in acqua. Lasciar bollire lentamente, a fuoco basso e a coperchio chiuso, per 30-35 minuti.
Togliere dal fuoco, aggiungere uno spicchio d’aglio pelato e senza germoglio, alcune foglie di basilico e frullare il tutto con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema liscia, senza pezzettini.
Rimettere sul fuoco per altri 30 minuti circa, questa volta senza coperchio.

Preparare i crostini:
tagliare a quadretti il pane e metterlo ad abbrustolire in una padella antiaderente con un giro d’olio e con alcune foglie di basilico tritato, a piacere anche un pizzico d’origano o timo.

Servire calda o tiepida, non bollente, aggiungendo un filo d’olio direttamente nei piatti.

Crema di peperoni

Senza saleSe mi leggete da un po’ sapete già che, se senza sale, le minestre in brodo e in generale tutte le cotture in acqua necessitano di una certa abitudine del palato, oppure di un piccolo aiuto per insaporire, cioè un po’ di sale… è così, dai, diciamo le cose come stanno e non con dei giri di parole. Quindi, nonostante la nostra indubbia abitudine all’insipido, questa volta ho aggiunto a questa crema di peperoni (esattamente per le quantità indicate negli ingredienti cioè per 4-5 porzioni) mezzo cucchiaino di sale. Avrei potuto non farlo perché noi l’avremmo mangiata comunque, ma l’ho fatto per renderla più appetibile ai miei figli, soprattutto a Fabrizio, che inizialmente non voleva neanche assaggiare.
Ecco, insomma, con tutto questo discorso volevo arrivare a dire che se trovate difficile eliminare il sale da una zuppa, un minestrone o altri piatti simili, è normale! 😀 In questi casi io credo sia meglio un pizzico di sale a fine cottura piuttosto che ricorrere ai dadi da brodo, opinione personale come sempre.
Se non l’avete ancora letto, penso possa esservi utile il mio articolo Cucinare senza sale.
Aggiornamento: sono certa a questo punto che possano interessarvi anche le mie ricette del granulare vegetale! con sale QUI e senza sale QUI. 😀

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Aggiornamento del 7-2-18
Ho rifotografato questa ricetta, contrariamente al solito però la nuova foto ve la aggiungo qui, in coda all’articolo. Questa volta ho aromatizzato i crostini con il prezzemolo anziché il basilico, perciò non mi sembrava giusto usare questa foto come foto d’apertura, visto il titolo della ricetta. Però è una bella foto vero? 😉 😀 E voi i crostini aromatizzateli come vi va! 😀

Crema di peperoni con crostini

Grazie per aver letto questa ricetta! 🙂

Se volete seguirmi su Facebook, cliccate qui

Se volete guardare le mie bacheche Pinterest, cliccate qui

🙂

Precedente Torta di pane con canditi e noci Successivo Biscotti ripieni alla mela

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.