Crea sito
La cucina sostenibile

Pane e Lievitati

Hamburger di topinambur e radicchio tardivo con maionese ai fiori

Quanti di voi hanno sempre sentito nominare il topinambur ma non lo hanno mai assaggiato? Lo sapete che è “una patata che sa di carciofo”? E’ un tubero molto versatile, oltre che delizioso e a differenza di altri si può anche consumare crudo. E se preparassimo un golosissimo hamburger di topinambur con radicchio tardivo e maionese ai fiori?
Ricetta simpatica e buonissima, da proporre soprattutto ai bambini, ma non solo. Non sono presenti latte e derivati.

Burger e hamburger:

Hamburger di topinambur e radicchio tardivo con maionese ai fiori
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    1 ora
  • Cottura:
    20 minuti +20 minuti minuti
  • Porzioni:
    2-3
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Topinambur 200 g
  • Patate rosse 200 g
  • Olio di semi 200 ml
  • Farina Manitoba 175 g
  • Acqua tiepida 120 ml
  • Uova 3
  • Radicchio tardivo 1 cespo
  • Zucchina grigliata 1
  • Aceto 1 cucchiaino
  • Lievito di birra fresco (1/3 del panetto)
  • Lievito di birra secco pizzico
  • Pangrattato q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Fiori di calendula essiccati q.b.
  • Fiori di malva essiccati q.b.
  • Fiori di primule essiccati q.b.
  • Insalata mista q.b.
  • Semi di sesamo q.b.
  • Semi di chia q.b.

Preparazione

  1. Preparazione del pane da hamburger:

    1. Sciogliete i due lieviti in poca acqua tiepida.
    2. Uniteli alla farina con il sale e il resto dell’acqua tiepida.
    3. Impastate energicamente, formate un panetto liscio e lasciate riposare l’impasto per 45 minuti coperto e in un luogo caldo.
    4. Riprendete la pasta, dividetela in 2 o 3 parti, a seconda della dimensione che desiderate per il vostro hamburger.
    5. Date ad ogni panetto la forma rotondeggiante, passate la superficie di ciascun panino nei semi di sesamo e di chia.
    6. Disponeteli su una teglia ricoperta di carta da forno.
    7. Lasciateli riposare coperti da un canovaccio per 30 minuti.
    8. Cuocete i panini in forno già caldo a 200°C per 20-25 minuti.
    9. Sfornateli e lasciateli raffreddare su una gratella.
  2. Preparazione dell’hamburger di topinambur:

    1. Pelate i topinambur e le patate rosse e lasciateli sbianchire in acqua fredda per 20 minuti.
    2. Tagliate tutto a pezzi e cuocete in forno su una teglia unta a 200°C per 20 minuti circa o bollite in poca acqua calda per altrettanto tempo.
    3. Passate la verdura al passaverdura o nello schiacciapatate.
    4. Unite un uovo, qualche foglia di radicchio tardivo tritato, il pangrattato, il sale, poco olio extravergine d’oliva e il pepe.
    5. Formate gli hamburger inumidendo le mani e cuoceteli in forno a 200°C per 15 minuti o in padella con olio per 10 minuti, rigirando a metà cottura in entrambi i casi.
    6. Sfornate e mettete da parte.
  3. Preparazione della maionese ai fiori:

    1. Nel boccale del minipilmer versate due tuorli, l’aceto, il sale e l’olio. Inserite il minipilmer tenedolo ben premuto sul fondo contenendo i tuorli e azionate muovendolo poi con movimenti dall’alto al basso fino a montatura avvenuta.
    2. Unite ora i fiori eduli e mescolate delicatamente.
  4. Montaggio dell’hamburger di topinambur:

    1. Tagliate il pane a metà e spennellate entarmbi le parti con la maionese ai fiori.
    2. Disponete qualche foglia di radicchio tardivo, l’hamburger di topinambur, un paio di fette di zucchina grigliata e dell’insalata mista con rucola e spinacino fresco.
    3. Richiudete l’hamburger e buon appetito.

Note

Finalmente tutte assieme la carica della polpetta veg
in una raccolta di Daniela Boscariolo del blog “Timo e lenticchie”

Ricette polpette burger polpettoni  vegetali
POLPETTE BURGER POLPETTONI VEGETALI
andiamo a polpettare!

 

Se ti piace la mia ricetta

puoi ricevere direttamente la mia newsletter

(trovi il form in home page)

Oppure

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Twitter Google+ Pinterest

Se vuoi vistare il nostro sito clicca su

cadalera.it

oppure seguici su 

Facebook

Twitter

Istagram

Torna alla home

 

Focaccia bassa con farina di piselli e origano

Da qualche mese ho scoperto la farina di legumi e devo dire che il suo sapore mi sorprende ogni giorno di più. Si possono preparare proprio tutti i piatti della tradizione, omettendo le farine di cereali. Eccone un esempio gustoso con questa focaccia bassa con farina di piselli e origano. Semplice e buonissima.

Non solo focaccia:

Focaccia bassa con farina di piselli e origano
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    30 minuti (più 30 minuti di lievitazione a 50°C) minuti
  • Porzioni:
    6-8
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • Farina di piselli 250 g
  • Cuticola di psillio (In polvere) 40 g
  • Lievito di birra secco 10 g
  • Acqua (Tiepida) 450 ml
  • Olio extravergine d’oliva 2 cucchiai
  • Uova 1
  • Origano q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

    1. Sciogliete il lievito di birra secco in poca acqua tiepida.
    2. In una ciotola o nella planetaria versate la farina di piselli e mescolatela alla cuticola di psillio in polvere.
    3. Unite l’olio extravergine d’oliva, l’acqua tiepida, l’uovo leggermente sbattuto con il sale e il lievito sciolto precedentemente.
    4. Impastate e formate una pagnotta che lascerete riposare coperta da un canovaccio o da pellicola in forno con la luce accesa per 40 minuti o fino al raddoppio.
    5. Prendete l’impasto lievitato e sgonfiatelo. Stendetelo ora su uan teglia unta d’olio e con le punte delle dita create tante “fossette” in superficie.
    6. Preparate una tazzina da caffè con olio, acqua, origano e sale e distribuite il tutto sulla focaccia. Massaggiate di nuovo e mettete in forno a lievitare per altri 30 minuti a 50°C.
    7. Eatraete la focaccia bassa dal forno, alzate la temperatura a 210°C e cuocetela per almeno 35-40 minuti.
    8. Lasciate raffreddare o intiepidire.

Note

La ricetta è tratta e leggermente modificata dal ricettario di Diana e Alessio, che ringrazio.

Clicca qui per vedere le loro fantastiche ricette.

Visita la loro pagina facebook 

Se ti piace la mia raccolta di ricette

puoi ricevere direttamente la mia newsletter

(trovi il form in home page)

Oppure

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Twitter Google+ Pinterest

Se vuoi vistare il nostro sito clicca su

cadalera.it

oppure seguici su 

Facebook

Twitter

Istagram

Torna alla home

Torta con insalata vecchia, porri e stracchino, senza uova

 

torta con insalata vecchia

Torta con insalata vecchia, porri e stracchino, senza uova: idea salva-cena e non solo. Ci sono sere (ma anche giorni) in cui necessita proprio la cosiddetta “ricetta salva-cena“, costituita da un piatto veloce, quasi frugale, da preparare con pochi ingredienti, magari avanzi di verdure e formaggi. L’insalata fa al caso nostro, infatti capitaspesso di ritrovarsela in frigorifero,  magari semi nascosta o dimenticata nel cassetto apposito per la conservazione delle verdure. Ecco che le torte salate diventano protagoniste in cucina.

Vedi anche:

(altro…)

Antipasti, finger e piattini

Antipasti, finger e piattini

Ecco una bella raccolta di antipasti, finger e piattini, con l’aggiunta di pani, focacce e pizze. Un modo veloce, pratico e semplicissimo di spulciare tra le mie ricette.

Cucina sostenibile, cucina sana e buona

La mia cucina, si sa, è un po’ particolare, i miei piatti sono quasi tutti prepararti in modo sostenibile, con l’utilizzo di scarti di frutta e verdura, pane raffermo e avanzi, con la predilizione per la cucina vegan, priva di ingredienti di origine animale e ingredienti a basso costo.

Se volete vedere tutte le ricette del blog divise per categoria cliccate QUI

(altro…)