Crea sito

Crackers di quinoa con olive e semi di girasole | Ricetta crackers senza glutine e lievito

Chiamateli “spezzafame“, chiamateli “vizietti”, chimateli come vi pare, ma i crackers, come i grissini e il pane, non possono davvero mancare. Soprattutto quando la fame improvvisa ci assale. Se poi sono vegan e gluten free, chi resiste? Ecco i crackers di quinoa con olive e semi di girasole. Perfetti per arricchire il cestino del pane. Facilissimi da preparare. Si conservano per qualche giorno.
I crackers di quinoa sono perfetti per la merenda dei bambini e sono pratici da portare in giro e al lavoro.

La mia amica Silvia
Ma dove imparo tutte queste cose? Dalla mia cara amica Silvia Zeno e tante mamme come lei, attraverso la pagina facebook “I segreti di Silvia, in cui prepararano manicaretti per tutta la famiglia.
Silvia e le altre mamme seguono la dieta dei gruppi sanguigni, basata sui consigli preziosissimi del Dott. Mozzi. La loro alimentazione è naturalmente priva di glutine e latticini in primis, poi in base al gruppo sanguingno di ognuno, vi sono alimenti benefici e da evitare, così come gli abbinamenti.

Il libro di Silvia è in vendita su Amazon.
Silvia ha anche scritto un bellissimo ma soprattutto preziosissimo libro, di cui vi consiglio la lettura. E’,direi, “illuminante”. Apre la mente e porta a capire quanto sia importante il modo in cui ci alimentiamo e soprattutto come alimentiamo i nostri figli. Ci fa capire come abbinare i cibi nel giusto modo e come portare a tavola piatti gustosissimi pur privi di glutine e latte. Come sia rigenerante e rilassante cucinare sano per tutta la famiglia. Lo adoro. Mi ha cambiato la vita.
Ecco un pezzo tratto dal suo libro:
“Il racconto di una mamma che segue la dieta dei gruppi sanguigni. Un libro rivolto non solo alle mamme ma a chiunque abbia vicino dei bambini e prepari loro da mangiare. A chi ha a che fare con la celiachia o l’intolleranza al latte. A chi ha poco tempo per preparare ma non vuole comunque mettere in tavola “quel che capita”. A chi già conosce l’emodieta o ne ha solo sentito parlare. A chi vuole stare bene mangiando, grandi e piccini.”
Silvia Zeno
Se volete leggere un estratto del libro di Silvia e siete interessati all’acquisto, basta CLICCARE QUI.
E se volete curiosare nella sua pagina facebook cliccate qui!

Ricette per la dieta dei gruppi sanguigni:
Desaponare la farina di quinoa | Ricetta farina di quinoa fatta in casa
Focaccia di fave | Ricetta focaccia con farina di fave
Focaccia bassa con farina di piselli e origano
Sandwich di piselli con maionese alle mandorle
Fette biscottate con farina di fave | Ricetta D&A rivisitata
Pane di fagioli | Pane con farina di fagioli | Ricetta senza glutine
Focaccia di lenticchie rosse ripiena di cime di rapa
Focaccine con bucce di carote e farina di quinoa, cotte in padella
Crostata salata di quinoa, vegan e gluten free

On line è possibile trovare molte altre varianti dei crackers di quinoa:


Crackers di quinoa (Esther Mozzi)


Crackers di quinoa con ammollo di quinoa in chicchi (Io Vivo Leggero)


Crackers di quinoa e mandorle (ricette dieta gruppo sanguigno)

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni10-12
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gFarina di quinoa
  • 70 mlOlio di semi di vinacciolo (o di semi di girasole)
  • 50 mlAcqua tiepida
  • 30 gSemi di girasole
  • 10Olive verdi (denocciolate)
  • 3 pizzichiSale
  • 1 pizzicoPepe
  • q.b.Origano ((facoltativo))

Preparazione

  1. Versate la farina di quinoa in una ciotola, aggiungete l’acqua tiepida, l’olio di semi di vinacciolo e mescolate tutti gli ingredienti, unite il sale, il pepe, l’origano, qualche seme di girasole spezzettato e le olive tagliate finemente. Impastate il tutto per qualche minuto, fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio. Coprite l’impasto con pellicola  e lasciate riposare per 15-20 minuti in un luogo asciutto e non troppo caldo. Stendete l’impasto fino ad ottenere uno strato rettangolare dello spessore di 3-4 millimetri e con una rotella dentellata tagliate in tanti rettangoli, della dimensione che preferite. Trasferite il tutto sulla placca e su ogni crackers di quinoa disponete i semi di girasole e qualche fiocco di sale Infornate per 20 minuti a 180°C. Lasciate raffreddare i crackers di qiona su una gratella.

Note

Semi oleosi, perché fanno così bene? I semi oleosi sono composti soprattutto da grassi polinsaturi, detti anche  “grassi buoni”. Parliamo degli acidi grassi Omega 3 e Omega 6 assolutamente necessari per il nostro organismo dato che da solo non riesce a produrli e a sintetizzarli. E allora impariamo a mangiarne di più!

Se vuoi ricevere direttamente la mia newsletter (trovi il form in home page) Oppure seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan. Mi trovi anche su Twitter Google+ Pinterest Se vuoi vistare il nostro sito clicca su cadalera.it oppure seguici su  Facebook Twitter Istagram Torna alla home

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da mara

a tutto c'è un perchè..il mio è vino e cucina.e a ciascuno il suo....

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.