Torta Rocher

Conoscete i Ferrero Rocher vero? Quelle deliziose praline a base di nocciola, cioccolato e cialda che sono buonissime, di cui tantissimi sono ghiotti. Bene, adesso provate ad immaginare un dolce, come la torta Rocher. Un intreccio di sapori e di sofficità, con una glassa al cioccolato che racchiude il suo cuore tenero e goloso.
Vi è venuta già l’acquolina, vero?
Ringrazio Leyla da cui mi sono ispirato per la preparazione della torta Rocher.

Ingredienti per una teglia da 24:

per il pan di spagna al cacao:

6 uova grandi a temperatura ambiente, 120 g di farina 00, 180 g di zucchero, 35 g di fecola di patate, 30 g di cacao amaro.

Per la crema:

250 g di mascarpone, 250 g di panna da montare, 250 g di nutella, 100 g di wafer alla nocciola, 50 g di Ferrero Rocher (4 pezzi).

Per la glassa:

225 g di cioccolato fondente, 185 g di panna da montare, 35 g di miele.

Per guarnire:

100 g di granella di nocciole, 100 g di Ferrero Rocher (8 pezzi).

 

ricetta torta rocher, peccato di gola

 

Preparazione della torta Rocher:

  • per cominciare separate chiare e rossi, montate questi ultimi con lo zucchero semolato fino ad ottenere un composto spumoso, potete utilizzare uno sbattitore o la planetaria, occorrono almeno 10 minuti per ottenere un buon risultato.
  • Aggiungete poi la farina, la fecola di patate ed il cacao amaro setacciando, in questo modo eviterete la formazione di grumi.
  • Infine montate gli albumi e inglobateli delicatamente dal basso verso l’alto.
  • Imburrate ed infarinate una teglia da 24 centimetri e versate il composto, senza battere lo stampo sul tavolo, e cuocete a 180° per 30 minuti in forno preriscaldato.
  • Quando sarà cotto il pan di spagna al cacao, estraetelo dal forno e lasciatelo raffreddare completamente prima di toglierlo dalla teglia e tagliarlo in 3 strati.
  • Intanto occupatevi della crema, quindi sminuzzate i Ferrero Rocher in un recipiente e poi aggiungete il mascarpone lavorando con una spatola. Infine unite la Nutella mescolando ancora e non appena tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati tra loro aggiungete i wafer alla nocciola sbriciolati e infine la panna montata.
  • Dividete la crema, così sarete sicuri sulla quantità da utilizzare, e andate a farcire 2 strati utilizzando i 3 dischi di impasto, quando assemblata la torta Rocher sistematela su una gratella e al di sotto sistemate un piatto.
  • Passate alla preparazione della glassa come ho fatto per la sacher torte, cospargete il dolce con la ganache livellando con una spatola. Raccogliete il cioccolato che colerà sul fondo così potrete riutilizzarlo per decorare la superficie.
  • Infine decorate la torta Rocher, mentre il cioccolato è ancora morbido, facendo aderire la granella di nocciole sui fianchi del dolce, inizialmente potrete utilizzare un cucchiaio per aiutarvi e poi utilizzando le mani per far aderire alla perfezione. Guarnite anche la superficie con il restante cioccolato spremendolo a piccole gocce, con una sac-a-poche munita di bocchetta a stella e poi sistemate 8 – 10 Ferrero Rocher sulla superficie.
  • La torta Rocher è pronta, non vi resta che sistemarla su un piatto da portata e gustarla.

 

Qualche consiglio:

se volete potete preparare un pan di spagna classico piuttosto che quello al cacao;
la torta Rocher resta piuttosto soffice se preparate un buon pan di spagna, ma se notate che invece è troppo asciutto potete bagnarlo con del latte;
sostituite la Nutella con una crema alle nocciole che preferite.

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus ti aspetto! 🙂

12 Comments

  1. giovanni…..oh giovanni!!!!tu mi vuoi morta…questa è una torta troppo buona,ed è bellissima!!!

  2. Giovanni è meravigliosa 🙂 complimenti!! E che sapore sicuramente 🙂 bravoooooooooooooooooooooooo

  3. Paradisiacaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  4. Giovanni, qua ti sei superato, una golosissima torta, così cioccolatosa è irresistibile!!!!

  5. Io che non amo i dolci, di fronte a questa torta potrei davvero svenire! E’ semplicemente spettacolare!

  6. Ma la panna compresa negli ingredienti della crema,nella preparazione non viene menzionata ne quando ne come utilizzarla……io l’ho fatta mettendola a fine preparazione della crema……e giusto ?cmq e buonissima….grazie

    • Peccato di Gola

      Ciao Marco, ti ringrazio per la precisazione, ho provveduto ad aggiungere il passaggio mancante. Ad ogni modo hai fatto bene ad aggiungerla alla fine 🙂 sono felice ti sia piaciuta! Se hai scattato una foto vieni a postarla sulla mia fanpage di facebook! Ciao!

  7. Penso di averti ispirato solo in minima parte… ma ti ringrazio davvero della fiducia !!! Una torta golosa e incredibilmente elegante. L’hai decorata divinamente !! Tutti i complimenti a te Giovanni. Un abbraccio, Leyla

    • Peccato di Gola

      Grazie a te che sei passata a commentare, è sempre bello leggere un commento di altri blogger 🙂

  8. e’ meravigliosa!!! ne voglio una fettaaaa!!!!! ahaha!!

  9. nella ricetta per i pan di spagna non e’ menzionato ne’il lievito ne’ il burro

    • Peccato di Gola

      Ciao Nadia, non è un errore 🙂 il pan di spagna è fatto di questi soli ingredienti. La lunga lavorazione delle uova favorisce infatti la lievitazione naturale durante la cottura, senza quindi aggiungere il lievito. Il burro invece non è contemplato nella ricetta originale. Prova con la mia versione e fammi sapere 🙂 un saluto!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.