Apple pie la torta alle mele di Nonna Papera

Avete presente la classica torta americana, quella che Nonna Papera sfornava e metteva a freddare sul davanzale della finestra, con lupo Ezechiele pronto a divorarla? Ecco, proprio lei, semplicemente golosa e ricca di mele, la APPLE PIE è la classica torta di casa, dal sapore e dal profumo accoglienti, ideale da gustare a colazione, per merenda o anche come dessert! Gustiamola insieme seguendo passo passo la ricetta 🙂

 

Apple pie la torta alle mele di Nonna Papera
Apple pie la torta alle mele di Nonna Papera

 

Apple pie la torta alle mele di Nonna Papera

Ricetta

Ingredienti per una torta da 8 / 10 fette circa (diametro tortiera 24 / 25 cm)

 

Per l’impasto:

  • Farina “00”  400 g
  • Burro freddo di frigorifero, 200 g
  • Acqua ghiacciata, 100 g

Per il ripieno: 

  • Mele, le vostre preferite, 5  (di solito si usano le renette, ma io ho preferito le pink)
  • Zucchero, 100 g
  • Cannella in polvere, un cucchiaino abbondante
  • Noce moscata, una grattata generosa
  • Limone uno, il succo per non fare annerire le mele tagliate, e la scorza per aromatizzare
  • Acqua, due cucchiai
  • Burro, una noce
  • Latte per spennellare la torta + un pennello da cucina

 

Apple pie la torta alle mele di Nonna Papera
Apple pie la torta alle mele di Nonna Papera

 

Preparazione

  • Tenete una bottiglietta d’acqua naturale in frigorifero, per tutto il giorno precedente, in modo da averla ben fredda al momento della preparazione. 
  • Frullate per pochi secondi la farina e il burro fatto a pezzetti (freddo di frigorifero), fino ad ottenere un impasto sabbioso. Versatelo dentro una scodella capiente, fate un buco al centro con le dita, e versate l’acqua poca alla volta mentre iniziate ad impastare con la punta delle dita, raccogliete velocemente il tutto, rovesciate il composto su un tavolo da lavoro (meglio sarebbe un tavolo di marmo o acciaio ben freddo), e impastate per pochissimi minuti, il tempo di ottenere un panetto morbido, liscio e compatto. Avvolgetelo nella pellicola trasparente e fatelo riposare in frigorifero per 40 minuti. 
  • Ora iniziate a pulire le mele, sbucciatele, tagliatele a pezzetti e mettetele in ammollo, all’interno di una scodella capiente con il succo spremuto di un limone, in modo tale da non farle annerire. 
  • In una padella capiente, meglio se antiaderente, fate scaldare lo zucchero insieme con la cannella e la grattata di noce moscata, unite l’acqua e fate cuocere il caramello, mescolando con un cucchiaio di legno, fino a che non appariranno delle bolle grandi, a quel punto unite una piccola noce di burro, quindi unite le mele e la scorza del limone (grattatela prima di spremere il succo per le mele in ammollo, tenendola da parte). 
  • Fate saltare le mele nella padella con il caramello, per qualche minuto, quindi spegnete e lasciate intiepidire.
  • Imburrate la tortiera, e iniziate a stendere l’impasto. Non so voi, ma io mi trovo benissimo a stendere tra due fogli di carta forno, in modo da non far attaccare l’impasto, lavorando con più facilità. Tagliate quindi il panetto di impasto in due, una parte leggermente più grande dell’altra, prendete quest’ultima e iniziate a stenderla formando un disco un pochino più grande della tortiera, dello spessore di mezzo centimetro.

 

Apple pie la torta alle mele di Nonna Papera
Apple pie la torta alle mele di Nonna Papera

 

  • Rivestite il fondo della tortiera con l’impasto, quindi versate le mele al suo interno, cercando di creare una montagnetta al centro, per ottenere la classica cupola. Unite qualche fiocchetto di burro sopra le mele, e stendete l’altra parte di impasto, con il quale andrete a coprire la torta. Ritagliate l’impasto in eccesso con un coltellino, e pizzicate un pochino i bordi con le dita, oppure decorate tutto intorno con i rebbi di una forchetta. Con un coltello, incidete la torta partendo dal centro, fate dei piccoli tagli a raggiera, in modo da favorire l’uscita del vapore che si creerà all’interno. 
  • Spennellate con il latte e infornate a forno statico preriscaldato, per 20 minuti a 200 gradi, trascorso il tempo, tirate fuori la torta, spennellatela di nuovo, e infornate per altri 20 minuti abbassando la temperatura a 180 gradi. Tirate fuori nuovamente la torta, spennellatela ancora, e rinfornate ancora per 20 minuti a 170 gradi. 
  • Terminata la cottura, spegnete il forno e lasciate raffreddare la torta in forno, quindi una volta fredda, servite la vostra Apple pie la torta alle mele di Nonna Papera, direttamente tagliandola nella tortiera. 
  • Potete conservarla fuori dal frigorifero, in un luogo fresco e asciutto per un massimo di due o tre giorni, altrimenti mettetela in frigorifero, dove si manterrà più a lungo (anche 4 o 5 giorni), magari scaldandola un pochino prima di gustarla, anche al microonde 🙂 

 

Segui tutte le ricette e le novità del blog anche sulla pagina facebook NOCE MOSCATA

Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Noce Moscata

 

Precedente Crispelle di riso o zeppole catanesi Successivo Gnocchi di patate e barbabietola

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.