Torciglioni con sugo di verdure.

Una pasta di alta qualità non ha bisogno di condimenti troppo elaborati per esaltarne il gusto, bastano solo un filo d’olio extra-vergine di oliva e una foglia di basilico; tuttavia ogni formato si  sposa alla perfezione con un determinato tipo di sugo.

Una regola generale è, con l’aumentare dello spessore e della grandezza della pasta, abbinare condimenti via via più elaborati.

Ovviamente prima di far questo è necessaria una giusta dose di sale e una perfetta cottura della pasta.

Un altro consiglio è quello di estrarre la pasta dall’acqua di cottura un minuto prima del previsto e lasciarla mantecare nella salsa per far amalgamare bene tutti gli ingredienti.

torciglioni_con_sugo_alle_verdure

Ingredienti:

300 gr di torciglioni
1 cucchiaio di olio d’oliva
1 broccolo diviso in cimette
2 zucchine tagliate a rondelle
250 gr di punte di asparagi verdi
125 gr di taccole
125 gr di piselli surgelati
2 cucchiai di burro
3 cucchiai di brodo vegetale
4 cucchiai di panna da cucina
1 pizzico di noce moscata
2 cucchiai di prezzemolo tritato
grana grattugiato
sale
pepe

Leggi anche:  Ravioli di zucca con salsiccia.

Preparazione: 40’

Cottura: 30’

  • Cuocete al dente i torciglioni.
  • A cot­tura avvenuta, scolateli e teneteli al caldo.
  • Lessate tutte le verdure indicate nella ricetta.
  • Quando le verdure si saranno intenerite scolatele e mettetele da parte.
  • Mettete in una pentola il burro e il bro­do vegetale e scaldateli a fuoco mode­rato per qualche secondo.
  • Quindi, unite tutte le verdure ad eccezione di un pano di punte di asparagi e mescolate bene con un cucchiaio di legno per amalgamarle bene.
  • Versate lentamente sulle verdure la panna e regolate la fiamma in modo che il sugo non arrivi mai a bollire.
  • Condi­te le verdure con sale, pepe e un pizzico di noce moscata.
  • Mettete i torciglioni in un piatto da portata, versate sul sugo di verdure e condite con il grana.
  • Guarnite il piatto con le due punte di asparagi che avevate tenuto da parte, con il prezzemolo e servite.

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

cucina15

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook, Linkedin, Instagram, Facebook o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

Leggi anche:  Taglierini ai fiori di zucca e senape.

I miei preferiti su Pinterest

I miei preferiti su Instagram


 
Precedente Il meglio della cucina ligure: ricette saporite, elaborate e in genere poco dispendiose. Successivo Una ricetta rinfrescante: antipasto di melanzane.

Lascia un commento