Zelten

Oggi nel Calendario del Cibo Italiano dell’Associazione Italiana Food Blogger è la giornata nazionale dello Zelten la cui ambasciatrice è Manuela.
Questo è un dolce tipico natalizio del Trentino Alto Adige ed ogni famiglia custodisce gelosamente la propria ricetta che viene preparata di solito durante i giorni dell’Avvento per poi mangiarlo durante il Natale.
Esistono due versioni principali di questo dolce, quella del Trentino che è quella che vi presento oggi che assomiglia di più ad una torta morbida ricca di frutta secca bagnata nel rum e poi c’è quella del Sud Tirolo che ha un impasto lievitato a base di farina di frumento e segale.
Come la maggior parte dei dolci antichi, anche questo nasce come pane dolce nella tradizione culinaria povera, all’incirca nel 1700, arricchito con della frutta secca che avevano a disposizione e messo a lievitare per avere una conservazione più lunga.
Con il miglioramento delle condizioni economiche e con l’introduzione di nuovi ingredienti nei secoli successivi, si è poi trasformato senza mai dimenticare però le sue origini ed è per questo motivo che vengono sempre fatte entrambe le varianti.
Il suo nome deriva dal termine tedesco “selten” che significa appunto “a volte” per far capire proprio il fatto che veniva realizzato raramente, solo durante il periodo natalizio.
Lo Zelten veniva preparato insieme a tutta la famiglia ed una volta pronto veniva benedetto e poi riposto nella credenza in attesa di essere consumato e divideso con tutti i componenti della famiglia durante il Natale.

Ingredienti per una teglia da 24 cm:
300 g di farina 00
140 g di zucchero semolato
100 g di burro sciolto
80 ml di latte
4 uova medie
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 bustina di lievito per dolci
scorza grattugiata di 1 limone biologico
per il ripieno di frutta secca:
250 g di fichi secchi
150 g di uvetta sultanina
100 ml di rum ( oppure grappa o limoncino )
50 g di noci già pulite
50 g di mandorle
50 g di cedro candito
50 g di arancia candito
per guarnire:
mandorle q.b.
ciliegie candite q.b.

zelten trentino

Zelten

Per prima cosa dovete mettere in ammollo in acqua fredda l’uva sultanina per circa 10 minuti.
Scolatela, strizzatela ed asciugatela.
Tagliate a piccoli pezzi i fichi secchi ed aggiungeteli all’uvetta e ai canditi.
Tritate grossolanamente le mandorle e le noci ed unitele insieme al rum.
Mescolate bene e lasciate macerare tutta la frutta secca per circa 2 ore.
Setacciate la farina 00 ed il lievito.
Fate sciogliere a bagnomaria il burro e poi lasciatelo intiepidire.
Montate le uova intere con lo zucchero semolato fino a quando saranno gonfie, spumose e chiare.
Aggiungete il burro sciolto, la scorza grattugiata del limone biologico e la cannella in polvere.
Incorporate la farina ed il lievito alternando con il latte ed infine amalgamate la frutta secca macerata.
Mescolate il tutto con un cucchiaio e versate il composto dentro la teglia, imburrata e infarinata.
Decorate la superficie con le mandorle e le ciliegie candite come preferite e poi cuocete in forno, statico e preriscaldato, a 180° per 30 minuti circa.
Sarà pronto quando la superficie sarà ben dorata e lo stuzzicadenti, inserito all’interno del dolce, uscirà asciutto.
Lasciatelo completamente raffreddare e poi il vostro dolce natalizio sarà pronto.
Le Zelten trentino può conservarsi per svariati giorni, ben chiuso dentro la pellicola trasparente.
Seguitemi anche su Google Plus —> Dolcissima Stefy

Zelten trentino

Per tornare alla pagina principale del blog, cliccate qui 😀

Precedente Pandolce basso genovese Successivo Pandoro sfogliato

2 commenti su “Zelten

  1. Manu il said:

    Grazie Stefy,
    per il tuo bellissimo contributom il tuo zelten è golosissimo ed è la preparazione che anche noi utilizziamo sopratutto a casa di mia madre mentre io lo preparo con il lievito di birra, ma poi viene assaporato in contemporanea e fettina dopo fettina svaniscono!!!!
    Ciao Manu

    Ps: prendo in prestito una tua foto per fare l’album della giornata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.