Patate duchessa veg-verdi

patate duchessa veg-verdi

Le patate sono uno dei contorni principe. Presenti sempre in tutte le tavole, rappresentano un alimento tra i più amati da grandi e piccini. Vestatili, buone bollite, buone fritte, oggi in versione veg e anti spreco: Patate duchessa veg-verdi. Ideali per il cenone di Capodanno, per accompagnare un ottimo secondo piatto, nate per riutilizzare la paste verde dei porri o dei cavoli che di solito viene gettata. Piatto ideale per fare mangiare la verdura ai bambini, magari sostituendo i porri e i cavoli con spinaci o piselli. Ricetta vegan e light. Meglio di così!

Vedi anche:

– Blinis di foglie di cavolo e grano saraceno
– Girelle di sfoglia vegan con lenticchie e sesamo
– Popette di ceci, limone e verde di porri
– Involtini di porri con riso basmati, lenticchie e robiola

 

Usare le patate in modo alternativo, non solo in cucina

Scottature solari

Fette e bucce di patate rappresentano uno dei più noti rimedi naturali da applicare sulla pelle in caso di scottature solari. L’effetto calmante dei bruciori e lenitivo dei rossori delle patate è attribuito al loro contenuto di amido.

Trattamento antietà

L’acqua di cottura della patate può essere conservata e lasciata raffreddare o intiepidire, per poi essere impiegata per la detersione del viso. Ad essa vengono attribuite delle proprietà benefiche come trattamento antietà.

Borse e occhiaie

Un rimedio naturale per attenuare borse ed occhiaie è costituito dall’applicazione nelle zone interessate di fettine sottili di patate. La loro azione permetterà di ridurre sia il gonfiore che i segni causati dalla stanchezza.

Mal di testa

Tra i rimedi naturali per alleviare il mal di testa, vi è l’utilizzo di fettine di patata da strofinare sulle tempie con movimenti circolari e con delicatezza, in modo da alleviare i fastidi. Sappiamo che il mal di testa può essere molto fastidioso. Mettere all’opera questo rimedio naturale è molto semplice e rapido. Tentar non nuoce.

Insonnia

Si dice che mangiare delle patate lessate per cena possa favorire un buon sonno ristoratore. Ciò sarebbe dovuto alla capacità delle patate di riequilibrare l’acidità del nostro stomaco, in modo tale che problemi di digestione non ci disturbino durante il sonno.

Maschera per il viso

Una maschera per il viso dall’effetto emolliente può essere ottenuta mescolando una patata lessata ed in seguito schiacciata con una forchetta ad un cucchiaino di succo di limone. La maschera deve essere applicata sul viso e lasciata agire per una decina di minuti, prima di essere risciacquata con acqua tiepida.

Macchie e colla sulle mani

Per agevolare la rimozione di macchie e di colla dalle mani, si consiglia di strofinare su di esse una fettina di patata cruda, prima di procedere al normale lavaggio. L’azione dell’amido ammorbidisce la pelle e facilita la rimozione di residui di colla e sporco.

Pulizia delle scarpe

Per la pulizia delle scarpe costituite da materiali impermeabili e per quanto riguarda le suole in gomma, è possibile facilitare la rimozione dello sporco strofinando le parti interessate con una fettina di patata cruda, prima di passare all’utilizzo di un panno o di una spazzola per le scarpe.

Compost

Non dimenticate di conservare le bucce di patata e di destinarle alla vostra compostiera da balcone o al cassone per il compost che avete posizionato vicino al vostro orto o in giardino. In questo modo alleggerirete la quantità dei rifiuti prodotti quotidianamente da destinare allo smaltimento.

Orto

Potreste pensare di conservare alcune delle vostre patate per provare a piantarle nel vostro orto o in un vaso. Prima di piantare le patate, è necessario che esse inizino a germogliare. Perché ciò avvenga, devono essere riposte in un luogo luminoso per alcuni giorni. Se dalle patate conservate in cantina o in dispensa alcuni germogli hanno iniziato a spuntare, approfittatene per utilizzarle per la nascita di nuove piantine. E’ consigliabile tagliare le patate germogliate in varie parti prima di interrarle.

Pulizia dell’argenteria

Un semplice rimedio per pulire e lucidare l’argenteria consiste nel conservare l’acqua di cottura, non salata, delle patate. Le patate devono essere rimosse dalla loro acqua di cottura e l’argenteria deve essere lasciata immersa nel liquido tiepido per un’ora, prima di essere risciacquata.

Vasi di fiori

Se avete deciso di decorare la tavola con dei fiori recisi a stelo lungo, ma non avete a disposizione i materiali utilizzati dai fioristi in cui fissare gli steli in modo che i fiori rimangano nella posizione desiderata, sostituite il tutto con una patata tagliata a metà da utilizzare come base.

Gerani

Una patata cruda può essere utilizzata nel trapianto dei vostri nuovi gerani, in modo da dare a questi fiori il nutrimento loro necessario. Praticate un foro nella patata, inserite lo stelo e piantate il tutto in un vaso ricolmo di terriccio.

 

Ingredienti per 6 persone:

* 6 patate medie
* 1 cucchiaino di margarina o burro di sesamo (facoltativo)
* 2-3 bicchiere di latte vegetale
* un filo di olio di oliva
* la parte verde di un porro piccolo o le foglie di un cavolo (broccolo o cavolfiore)
* sale
* pepe
 

Procedimento:

  1. Fate bollire le patate, schiacciatele con lo schiacciapatate (la buccia rimarrà imprigionata) e rimettetele in pentola.
  2. A parte frullate la parte verde di porro appena sbollentata oppure le foglie di cavolo cotte al vapore per 4 minuti al microonde.
  3. Aggiungete il latte, create il purè, deve essere abbastanza denso ma non troppo, quindi regolatevi uneno il latte poco alla volta. Unite i porri o foglie di cavolo, mescolate bene e lasciate raffreddare.
  4. Una volta raffreddato mettete tutto dentro il sac a poche e formate le patate duchessa sopra una teglia rivestita di carta da forno.
  5. Una volta terminati cospargeteli di sale, pepe e l’olio di oliva a filo.
  6. Infornate le patate duchessa veg-verdi per una decina di minuti a forno caldo a 180°. Se vi piacciono più dorate azionate il grill per un paio di minuti.

Mara Toscani

Precedente Panettoncini vegan Successivo Eco Cenone Bello & Buono

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.