polpette ceci
Conoscete i falafel? Sono quelle golosissime polpette dalla forma un po’ appiattita tipiche della cucina mediorentale, solitamente preparate con legumi essiccati che vengono lasciati in ammollo per una notte per poi essere frullati insieme al resto degli ingredienti.
Io ho voluto ricreare delle polpette simili in tutto e per tutto ai falafel, ma rispettando la nostra tradizione, quindi mantenendo la loro forma classica: polpette di ceci, limone e verde di porri.

Vedi anche:

Polpette: Antipasto, finger food, secondo vegan

Queste polpette di ceci possono essere servite in occasione di un aperitivo tra amici, come antipasto o come secondo piatto vegan, accompagnate da un insalata o da verdure di stagione. Le polpette di ceci possono essere utilizzate anche come ripieno per la pita (un pane arabo morbido,  da sole oppure accompagnate da verdure di stagione e hummus di ceci.

Ingredienti per 2-3 persone:

  • 300 gr di ceci precotti
  • parte verde di un porro
  • 1/2 cipolla
  • 1 spicchio di aglio (facoltativo
  • 1 cucchiaino di cumino
  • il succo di un limone
  • la buccia di 1/2 limone
  • sale
  • pepe

Preparazione:

  1. Se avete i ceci precotti vi basterà scolarli sotto l’acqua corrente, se inveve avete i ceci secchi dovrete prima lasciarli in ammollo per almeno una notte.
  2. Mettete i ceci in un frullatore, aggiungeteuno l’aglio e la mezza cipolla tagliata grossolanamente.
  3. Aggiungete la parte verde del porro tritata e il cumino, la scorza di limone grattugiata.
  4. Aggiustate di sale e di pepe e infine mettete una spruzzata di limone.
  5. Azionate  il frullatore fino ad ottenere un impasto omogoneo e liscio.
  6. Lasciate riposare l’impasto per almeno una trentina di minuti in frigo se avete tempo.
  7. Create le polpette di ceci e limone e adagiatele su una teglia ricoperta di carta da forno, magari infilate già in uno spiedo.
  8. Irrorate con un filo di olio e infornate a 180° per circa 15 minuti.
  9. Ottime appena sfornate ma anche fredde come aperitivo.

Mara Toscani

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*