Crea sito

Quaresimali

La tradizione vuole che siano stati inventati a metà Ottocento dalle monache di un convento situato tra Prato e Firenze.  Questi biscotti, che non contengono grassi di origine animale, potevano essere consumati anche durante il periodo della Quaresima che prevedeva restrizioni e penitenza: inoltre la loro forma  alfabetica  richiama l’attenzione al Vangelo.
L’unico peccato di gola è costituito dal cacao che conferisce ai biscotti una tipica colorazione scura. 

Dose per circa 30 biscotti

200gr Zucchero a velo

200gr Farina 00

50gr Cacao (30gr cacao dolce, 20gr cacao amaro, o secondo i gusti tutto di un tipo)

2 cucchiai di Nutella o simile

3 chiare montate a neve fermissima

1 cucchiaino lievito in polvere

1 pizzico di Sale

Mischiare setacciando: farina, zucchero a velo, cacao, lievito, sale; quando le chiare sono ben montate unirci le polveri e poi la nutella sempre usando le fruste elettriche. Mettere il composto in una tasca da pasticcere e formare su una teglia foderata di carta forno delle lettere.

Infornare a 140°/150° per circa 15 minuti. Togliere e far freddare su una griglia , i biscotti si dovranno indurire. Infatti appena tolti dal forno sono morbidi, ma non superare il tempo di cottura perché potrebbero bruciarsi.

  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 10/15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni:

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Quaresimali”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.