RISOTTO AI FRUTTI DI MARE

Durante la quaresima è un classico dalle nostre parti, un piatto ricco dei saori del nostro mare tarantino.

A questo piatto abbiniamo un Bianco dell’Arnasa Castello di Roncade, un vino che si presenta con degli aromi floreali di acacia, ginestra e mimosa e che si alternano a sentori fruttati che evocano la mela, la pesca bianca e l’albicocca.  Ha una struttura elegante e completa, in cui sono ben presenti i toni di un’acidità fresca e appagante che ben  compensano il sapore dolce dei frutti di mare.

 

Ingredienti:

350g. di riso

2 seppie

2 calamari

300g. di cozze

200g. di vongole

100g. di gamberetti

200g. di scampi

olio evo

sale

peperoncino Tec-Al

prezzemolo

1 cipolla piccola

1 spicchio aglio

4 pomodorini

Preparazione:

Innanzitutto aprire i mitili, se non si ha dimestichezza a pulirli a mano, basta metterli in una casseruola con coperchio e aspettare giusto il tempo ch si aprano. Quindi toglierli dalle valve e ricordarsi di conservare il loro liquido, che servirà dopo.

Pulire i crostacei, e pulire i molluschi, tagliandoli a pezzettini.

In una casseruola alta, far soffriggere la cipolla tritata, l’aglio e i molluschi tagliati a pezzettini. Quindi versare i crostacei, sfumare con il vino bianco. Aggiungere qualche pomodorino. A questo punto versare il riso, farlo tostare, quindi aggiungere l’acqua dei mitili. Aggiungere altra acqua e un pò di sale e proseguire la cottura quasi completa del riso. Qualche minuto prima di spegnere il fuoco, introdurre nel risotto le cozze e le vongole.

Servire con prezzemolo tritato e un pizzico di peperoncino.

 

3 Risposte a “RISOTTO AI FRUTTI DI MARE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.