Verdure alla mediterranea.

verdure_alla_mediterranea

Per togliere l’amaro:

Se ritenete che il sapore delle melanzane sia troppo forte cospargete le fette con sale grosso, ponetele in uno scolapasta, copritele con un piattino, mettetevi sopra il batticarne e lasciatele riposare per almeno mezz’ora. Ricordatevi di sciacquarle.

Ingredienti: per 4 persone

4 cipolle grosse
4 pomodori maturi
2 melanzane lunghe
2-3 spicchi d’aglio
1 mazzetto di timo
1 cucchiaio di foglioline di maggiorana
4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
sale
pepe

Preparazione: 20’

Cottura: 45′

  • Sbucciate le cipolle, privatele delle radici e ta­gliatele a fette abbastanza spesse, tagliate allo stesso modo i pomodori e le me­lanzane non sbuc­ciate, nel sen­so della larghezza in mo­do da ottenere delle fette rotonde.
  • Sistemate quindi le fette delle verdure in verticale, una accanto al­l’altra, alternandole, in una pirofila dove stiano a misura.
  • Inserite gli spicchi d’aglio senza sbucciarli, dopo averli leggermente schiacciati, tra le fette di verdura.
  • Sfogliate i rametti di ti­mo e distribuite le foglioline sulla preparazione, sa­late e pepate, infine ag­giungete la maggiorana.
  • Irrorate la superficie con l’olio quindi passate la pirofila in forno, preri­scaldato a 180°, per 45 minuti.
  • Lasciate riposare per un paio di minuti pri­ma di servire.
Leggi anche:  La Cucina di Susana di Giallo Zafferano: Le 10 ricette più popolari del mese di Dicembre 2015.

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

cucina15

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook, Linkedin, Instagram, Facebook o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

I miei preferiti su Pinterest

I miei preferiti su Instagram


Precedente Scaloppine di pollo alle erbe. Successivo Valdostane filanti, uno dei piatti più antichi della tradizione della Valle d'Aosta.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.