Crea sito

Strudel di cavolo rosso

strudel di cavolo rosso

Cavolo rosso o verde? Questo è il dilemma.

Dopo il tocco di esotismo della ricetta indiana,  vi riporto a gusti più vicini alle nostre tradizioni proprio con il cavolo, un ortaggio che sarà nei nostri piatti ancora per qualche settimana, prima che facciano  capolino  verdure decisamente più mediterranee.

Le varietà del cavolo sono numerose e tutte hanno proprietà nutrizionali formidabili, a partire straordinaria ricchezza in  vitamina C, che li rende importanti alleati nella prevenzione dei tumori.

C’è un però un tipo di cavolo che mi intriga particolarmente per il suo colore deciso e totalmente diverso dagli altri componenti della famiglia: il cavolo cappuccio rosso. L’aggettivo rosso, in realtà,  è quasi eufemistico in quanto la sua colorazione è violacea e tendente al blu notte ed è proprio nella  sua tinta che stanno le peculiarità e le ricchezze di questa verdura.

Se avete sentito parlare di cromo-dieta saprete, senz’altro, che le colorazioni di frutta e verdura non sono casuali, ma importantissimi indicatori  della presenza dei vari nutrienti; per essere certi di assumerli tutti dovremmo a rotazione nutrirci di vegetali di colori diversi.

Il  porpora scuro del cavolo rosso è indice di notevole ricchezza in antocianine, queste ultime sono pigmenti  naturali che donano toni variabili tra il rosso, il blu e il violetto alla  verdura e alla frutta. Oltre alle note proprietà antiossidanti e antitumorali, le antocianine possono migliorare la salute cardiaca, le funzioni cerebrali e il sistema immunitario.

Dal canto loro, i cavoli verdi sono sostanzialmente più ricchi in folati e, quindi, fortemente consigliati  alle donne in gravidanza.

Il messaggio è: verdi o rossi mangiamoli entrambi per garantirci un ottimo apporto di vitamine e sali minerali.

Per la ricetta di oggi ho scelto il cavolo rosso, il suo gusto leggermente dolce si sposa benissimo con le mele, tanto che questo sodalizio di sapori è tipico della cucina austriaca e alto altoatesina ed è da quella tradizione gastronomica che ho preso spunto per questo strudel salato.

Il risultato mi ha davvero molto soddisfatto.

Ah, dimenticavo, a me i cavoli piacciono sia rossi sia verdi. E voi, quale preferite ?

Strudel di cavolo rosso2

Strudel  di cavolo rosso

Ingredienti per 4 persone:

  • Pasta sfoglia senza grassi idrogenati (possibilmente integrale e bio), 1 rotolo
  • Cavolo rosso, 800 gr
  • Mela renetta, 1
  • Cipolla, 1
  • Zenzero fresco grattuggiato, un pezzetto
  • Uvetta, 1 cucchiaio colmo
  • Pinoli, 1 cucchiaio
  • Aceto di mele, 3 cucchiai
  • Olio extravergine di oliva
  • Zucchero di canna grezzo, un pizzico
  • Succo di limone
  • Sale marino integrale

Preparazione:

  • Mettete a bagno l’uvetta, sbucciate la mela, tagliatela a tocchetti e bagnatela con il limone perché non annerisca. Tritate la cipolla. Lavate il cavolo, asciugatelo e tagliatelo a strisce di ca. mezzo cm.
  • In una casseruola scaldate l’olio aggiungete la cipolla e fatela imbiondire, quindi unite  la mela e lo zenzero grattugiate e cuocete qualche minuto mescolando. Aggiungete il cavolo, insaporite a fuoco medio, quindi abbassate la fiamma, salate e cuocete per 30 minuti a tegame coperto.
  • Trascorso questo tempo, bagnate il cavolo con l’aceto, aggiungete lo zucchero  e, quindi, l’uvetta scolata. Regolate di sale e pepe e cuocete per altri 20 minuti. A cottura ultimata, togliete il coperchio e fate asciugare l’eventuale eccesso di acqua. Aggiungete i pinoli che avrete precedentemente tostato in una padellina.
  • Accendete il forno e portatelo a 180°. Con un mattarello stendete la pasta sfoglia fino a ridurla ad un rettangolo molto sottile, ponetela su della carta da forno (attenzione fate questa operazione prima di farcire lo strudel, altrimenti il peso della farcia romperà la sfoglia) e riempite la sfoglia con la verdura cotta , quindi chiudetela arrotolandola come uno strudel e sigillate i bordi ripiegando la pasta su se stessa.
  • Prelevate lo strudel sollevandolo con i lembi della carta da forno e trasferitelo nel forno. Cuocete per 20/25 minuti.  Servite lo strudel caldo.
Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da Silvia

Sono Silvia, naturopata e, da sempre, appassionata di cucina. Questo blog nasce dalla volontà di dimostrare che una alimentazione sana non deve necessariamente penalizzare il gusto. Alimentarsi correttamente e secondo natura è una necessità e anche i buongustai saranno felici di scoprirlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.