Arrosto vegetariano in casseruola del Duca Alliata di Salaparuta

L’arrosto vegetariano in casseruola è una ricetta degli inizi del secolo scorso ideata dal gastrosofo Duca Enrico Alliata di Salaparuta, un piatto vegetariano delizioso, adatto alle grandi occasioni che si presta perfettamente per essere servito come portata principale per un pranzo di Pasqua o Natale cruelty-free.

Arrosto vegetariano

La Pasqua è vicina, hai già pensato a cosa porterai in tavola? Se non hai ancora le idee chiare di do qualche suggerimento, in particolare ti lascio questa meravigliosa ricetta semplice, gustosissima e perfetta per le grandi occasioni. Si tratta di un arrosto vegetariano di quelli che possono essere serviti con disinvoltura anche agli onnivori, perchè il suo gusto è talmente buono che di solito si fa il bis.

Ho scovato questo meraviglioso piatto facendo alcune ricerche per la rubrica Le Ricette Dimenticate e non potevo trovare di meglio! Davvero questa ricetta non andrebbe dimenticata perché si tratta di un pezzo di cultura gastronomica vegetariana.

Arrosto vegetariano

La cucina del Duca Enrico Alliata di Salaparuta

Vissuto tra la fine dell’800 e la prima metà del 900 il Duca era un appassionato gastrosofo, ma anche un precursore del moderno vegetarianesimo e della cucina del benessere. Egli era solito organizzare sontuosi  e raffinatissimi pranzi e feste tutti rigorosamente con portate vegetariane.  Per il Duca di Salaparuta la  dieta priva di carne aveva una marcia in più, anzi due:

  • era molto più salutare di quella onnivora (a quei tempi decisamente condita e greve)
  • era più rispettosa dell’ambiente

Nel 1930 fu pubblicato da Hoepli il suo libro “Cucina vegetariana e naturismo crudo”, non solo un ricettario, ma una manuale di cucina del benessere con una prima sezione del testo dal titolo “Introduzione al salutismo”.

Enrico Alliata di Salaparuta era però anche un grande estimatore del buon bere e senza dubbio all’Arrosto vegetariano in casseruola avrebbe abbinato un ottimo bicchiere di rosso! Io l’ho servito con il vino Troccolone gentilmente offertomi dell’Azienda Agricola Capitoni di Pienza,  un vino da cui traspare la passione di una intera famiglia, la stessa passione che il Duca Enrico metteva nella sua cucina.

Arrosto vegetariano

Non vi sembra una scelta perfetta per una pranzo di Pasqua raffinato, gustoso e cruelty-free?

Ora seguimi in cucina per preparare l’arrosto vegetariano

Arrosto vegetariano in casseruola

Duca Enrico Alliata di Salaparuta
Preparazione 30 min
Cottura 2 h
Portata Portata principale
Cucina Italiana, vegetariana
Porzioni 6 persone

Ingredienti
  

  • 170 g Fagioli borlortti secchi bio
  • 170 g Lenticchie secche bio
  • 160 g Piselli secchi bio
  • 75 g Grana padano biologico a caglio vegetale
  • 6 Noci
  • 2 Uova biologiche
  • 1 Carota
  • 1/2 Cipolla
  • 2 foglie Alloro
  • 2 rametti Rosmarino
  • 1 grattugiata Noce moscata
  • 1 noce Burro biologico
  • q.b Pangrattato integrale
  • q.b. Prezzemolo
  • q.b Vino bianco secco
  • q.b. Olio extra vergine di oliva
  • q.b Sale marino integrale
  • q.b Pepe

Istruzioni
 

  • La sera precedente metti a bagno i borlotti per 12 ore cambiando l'acqua almeno 1 o 2 volte
  • Scola i borlotti e mettili a cuocere in abbondante acqua con le foglie di alloro e la carota. Cuoci per 25 minuti, quindi aggiungi le lenticchie e cuoci per altri 20 minuti, infine aggiungi i piselli alla pentola dei legumi e cuoci per ulteriori 20 minuti.
  • Accendi il forno e portalo a 190°-200°
  • Verifica la cottura dei legumi che devono essere morbidi, ma non troppo ricchi di acqua.
  • Scola i legumi, elimina l'alloro e passali al mixer con la carota cotta e la mezza cipolla cruda.
  • Unisci le uova, il prezzemolo tritato finemente, il parmigiano grattugiato, le noci sbriciolate il sale, il pepe e un filo d'olio. Amalgama tutto accuratamente.
  • Aggiungi ora pangrattato fino a raggiungere una consistenza tale che il composto possa essere lavorato con le mani.
  • Disponi il composto su un foglio di carta da forno e modellalo dando la forma di un grosso salsicciotto
  • In casseruola scalda l'olio con un rametto di rosmarino. Lascia cadere l'arrosto vegetariano privato della carta da forno e insaporisci l'arrosto vegetariano.
  • Inforna la casseruola (non deve avere manici di plastica!) a forno caldo e fai rosolare per 30 minuti ca, irrorando di tanto in tanto con il fondo di cottura
  • In una padellina sciogli una noce di burro insieme ad un po' d'olio e un rametto di rosmarino, bagna con un mezzo bicchiere di vino bianco e fai restringere.
  • Servi l'arrosto vegetariano a fette, bagnato con il sughetto al vino. Io ho accompagnato con asparagi e spinaci cotti a vapore e ripassati in padella.

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da Silvia

Sono Silvia, naturopata e, da sempre, appassionata di cucina. Questo blog nasce dalla volontà di dimostrare che una alimentazione sana non deve necessariamente penalizzare il gusto. Alimentarsi correttamente e secondo natura è una necessità e anche i buongustai saranno felici di scoprirlo.

2 Risposte a “Arrosto vegetariano in casseruola del Duca Alliata di Salaparuta”

  1. Dall’aspetto non si direbbe che è vegetariano ed invece…questa ricetta la voglio proprio provare per far mangiare i legumi a mio marito!
    Fortunatamente il mio bimbo di 2 anni e mezzo ha preso da me e i legumi li mangia sempre che è un piacere ^_^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.