CIABATTE ALLE CAROTE

Ciabatte alle carote è la ricetta di oggi.

Oggi in molti di noi possiedono l’estrattore, ma dopo aver bevuto il nostro estratto, buttiamo via gli scarti di frutta e verdura, che comunque contengono molte fibre e vitamine.

Oggi vi propongo una ricetta per utilizzare questi scarti e in particolar modo quelli delle carote.

Otteniamo così le ciabatte alle carote, nei quali se volete potete aggiungere come ho fatto io delle noci oppure un mix di semi.

Queste ciabatte alle carote sono dei panini morbidi, grazie alla presenza delle carote, che non incideranno particolarmente sul sapore.

Ovviamente per chi non ha l’estrattore ma vuole comunque provare questi panini, potrà utilizzare le carote grattugiate.

Ti piacciono le mie ricette, vieni a trovarmi su fbtwitterpinterestGoogle+

ciabatte alle carote, come utilizzare gli scarti dell'estrattore, panini, pane per bambini, panini alle noci

Ciabatte alle carote

Ingredienti:

250 g. di farina di farro bianco

250 g. di farina di farro integrale

250 g. di acqua

175 g. di polpa di carote

10 g. di sale

4 g. di lievito di birra essiccato

10 noci

Preparazione:

potete usare sia l’impastatrice con gancio  a uncino che lavorare l’impasto a mano.

Mettete tutti gli ingredienti insieme ed impastate.

Lasciate lievitare in una ciotola coperto da pellicola per circa 1 ora o comunque fino al raddoppio.

Trascorso questo tempo, stendete l’impasto in un rettangolo dello spessore di 5 mm e ricavate tanti rettangoli piccoli.

Mettete le ciabatte alle carote così ottenute sulla leccarda del forno, coperta di carta forno, e lasciate lievitare per circa 1 ora o comunque fino al raddoppio.

Infornate a 170° per circa 20 minuti, quindi sfornate e lasciate raffreddare.

Queste ciabatte alle carote, sono ottime sia consumate, oppure per accompagnare una zuppa di legumi, ma anche farciti con del prosciutto e del formaggio spalmabile.

 

 

 

Precedente ZUPPA DI CECI AL CURRY Successivo COOKIES AL CACAO

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.