Pasta di pistacchi | Ricetta base

La pasta di pistacchi è una di quelle ricette di base da provare e conservare  per quando dovrete preparare biscotti, creme, chantilly.
La pasta di pistacchi ha un sapore molto delicato, infatti se desiderate conferirle maggiore personalità aggiungete pure qualche goccia di mandorle amare.

La ricette della pasta di pistacchi l’ho presa da qui

Con questa dose otterrete all’incirca 80 – 90 gr di pasta di pistacchi, quindi aumentante/riducete in maniera proporzionale in base alle esigenze della ricetta.

Ingredienti:
120gr di pistacchi non salati e già sgusciati, 60gr di zucchero, 14gr di acqua.

Preparazione:
Per la pasta di pistacchi è importante che il peso degli stessi sia effettivamente quello indicato, ovviamente già sgusciati.
Dopo aver pelato tutti i pistacchi, qui trovate spiegato come pelare la frutta secca, lasciateli tostare qualche istante in forno o in padella antiaderente, (fate moltissima attenzione poiché bruceranno in fretta e una volta abbrustoliti assumeranno un sapore amarognolo), tritateli il più finemente possibile in un frullatore.
In un pentolino d’acciaio, evitando di mescolare (se proprio dovete, utilizzate sempre una spatola di legno, mai nulla di metallo perché abbasserebbe di colpo la temperatura del composto) aggiungete acqua e zucchero e lasciate raggiungere i 121°, dopodiché versate subito nei pistacchi tritati e frullate nuovamente fin quando la pasta di pistacchi non sarà sufficientemente compattata.

La pasta di pistacchi tenderà a diventare subito solida e potrete così modellarla come un panetto che conserverete in frigo avvolto da pellicola trasparente, se desiderate invece avere una crema diluite con acqua tiepida e mescolate fino al completo assorbimento dell’acqua.

1) gli ingredienti in generale
1) gli ingredienti in generale
2) tritate i pistacchi
2) tritate i pistacchi
3) la pasta di pistacchi pronta
3) la pasta di pistacchi pronta
Be Sociable, Share!
 

29 Comments

  1. e oggi ho imparato una cosa nuova!

  2. cristinacucina

    wow……questa è davvero bella!!!mi piacciono tanto i pistacchi…..segnata e la farò!!!ormai sto sperimentando un sacco di cose fatte in casa e sto migliorando!!!:-)……buona giornata caro mio!!!bacioniiiiiiiiiiiii

  3. Ricetta segnata!! Un saluto Daniela.

  4. immagino che buona!! Giovanni sai io non l’ho mai fatta ma mi piacerebbe!! 😀

  5. Oddio tesoro questa devo farla assolutamente.
    Già immagino i miei dolcetti con questa cremina!
    Tanto bravo tu.
    Un bacino

  6. questa deve essere libidinosa!! Un abbraccio SILVIA

  7. Le Ricette di Tina

    O mamma che bontà infinita!!La mangerei a cucchiaiateee buonissimaa

  8. sono curiosa di sapere cosa ci hai preparato 😀 ottima, mi piace! devo farla! ciaoooo

  9. Che meraviglia questa pasta di pistacchi! grazie di cuore per questa ricetta

  10. La banda delle forchette

    Giovanni ma questa è davvero una “chicca”! Che meraviglia!! Io adoro i pistacchi..questa crema dev’essere favolosa! Buona giornata!!

  11. ma è davvero facile!! grazie non sapevo come farla, ora però ho la tua ricetta!!!!ciaooooooo

  12. Che meraviglia! Grazie per la ricetta! 🙂

  13. Oggi ci provo…. 🙂

  14. ciao,bellissima ricetta!!!
    ma se uso pistacchi già tritati non devo cambiare le quantità giusto? grazie mille!

  15. ottima idea per regali di natale caserecci! …quanto si conserva un vasetto? …nello strano caso in cui non finisca appena aperto 🙂

    • Peccato di Gola

      Ciao, non voglio dirti una sciocchezza perché l’ho usato immediatamente quindi non ho avuto modo di conservare 🙁 ad ogni modo credo una settimana abbondante possa conservarsi del resto non ci sono ingredienti che marciscono subito 🙂 se fai una prova mi faresti sapere? Così metto a conoscenza tutti 🙂 grazie

  16. bella preparazione, ma sempre molto casalinga, per ottenere una pasta fluida il prodotto va ridotto molto finemente, per farlo servono attrezzature che in casa è impossibile avere.

    • Peccato di Gola

      Grazie Corrado, la mia cucina è rivolta alle persone che cercano idee facili e veloci, nulla di troppo complesso 🙂

  17. Pingback: Creamy Calories – Panna Cotta al Pistacchio | Cucina Fintastica

  18. mi ero persa questa ricetta interessante!! segno!

  19. Ma siamo sicuri dei 14 grammi di acqua pari a tre cucchiai di acqua e 60 grammi di zucchero che ridurrebbe l’acqua a sparire? E poi, come fate a portare a 120° di temperatura con solamente 14 grammi di acqua. Spiegatemelo subito perché altrimenti non riesco a dormire più…… significherebbe che siete un dio che riesce a creare il gelato alla fragola senza andare al supermercato.-

    • Peccato di Gola

      Innanzitutto ciao anche a te, voglio premettere fin da subito che io non sono un Dio ma sono capace di fare il gelato alle fragole (una fragola, sempre che non sia di quelle dopate è troppo poca, non credi? 😉 ) anche senza recarmi al supermercato 🙂
      fatta la premessa è abbastanza scontato che se usi un calderone lo sciroppo brucerebbe con semplicità, utilizzando invece un tegame della giusta dimensione non corri alcun rischio. Lo zucchero non appena entra in contatto con la fonte di calore si scioglie e così l’acqua diventa automaticamente sufficiente. Bisogna provare per poter dire la propria, a meno che Dio non sei tu 🙂
      ti saluto e questo punto posso augurarti buonanotte 😀

  20. Maria Pia

    È’ meglio il mixer o il frullatore? Grazie! Che consistenza assume L’ acqua e lo zucchero a 120 gradi? Io non ho il termometro da cucina.

    • Peccato di Gola

      Ciao, direi meglio un frullatore. La consistenza potrai verificarla a occhio non appena iniziano a formarsi delle bolle. Non dovrà bollire però.
      Ciao 🙂

  21. Potrei utilizzare la stessa ricetta per fare la pasta di nocciole?

    • Peccato di Gola

      Ciao Lucia, purtroppo non ho provato a fare la pasta di nocciole. Quindi non vorrei dirti di si e farti sbagliare, se vuoi puoi provare. E se non sei sicura ti consiglio di fare con un quantitativo minore in questo caso l’eventuale spreco sarà minimo 🙂 mi spiace non esserti d’aiuto più di così! Un saluto!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.