Crea sito

Spaghetti integrali al pesto di mandorle

pesto di mandorle

Conoscete la spiaggia di Pecorini a Mare nell’Isola di Filicudi? Per chi non la conoscesse si tratta di un posto magico, una pittoresca spiaggetta pigramente adagiata in fronte ad borgo di pescatori dove il tempo sembra essersi fermato più o meno ad un secolo fa.

Assaggiai per la prima volta il pesto di mandorle proprio su quella spiaggia. Fu un’esperienza talmente felice per le mie papille gustative, che nonostante sia passato tantissimo tempo, la ricordo ancora per filo e per segno, come fosse successo ieri.

Era il mese di Aprile e l’aria era già calda, ma la spiaggia ancora completamente deserta, con le colorate barche capovolte sui ciotoli e praticamente nessun’anima viva in giro. Eravamo seduti ai tavolini dell’unico improbabile bar dall’aspetto tanto decadente quanto affascinante a sorseggiare una bevanda fresca, quando, con l’avvicinarsi dell’ora di pranzo, l’anziano gestore ci propone di assaggiare un piatto di spaghetti al pesto di mandorle.

Vi pare che potevo farmi scappare un’occasione del genere? Certo che no! Vista la mia curiosità in ambito gastronomico, per principio, non rifiuto praticamente mai nessun assaggio.

Fu amore alla prima forchettata!!! Buono, anzi sublime! Un vero colpo di fulmine.

E come i colpi di fulmine che si rispettano, dopo questo fortunato incontro “persi di vista” il pesto di mandorle per qualche anno. Mi era piaciuto davvero tanto, ma mi sfuggiva il procedimento per prepararlo.

Un giorno, non ricordo dove, se dal parrucchiere, dall’estetista o nella sala d’aspetto del dentista, sfogliando una rivista, eccolo di nuovo davanti a me, nel suo invitante aspetto, il pesto di mandorle. La tentazione di far scivolare la rivista in borsetta fu forte,….ma non si fa! E così lessi e rilessi la ricetta fino ad impararla a memoria.

Ed eccolo qui, così semplice, rapido, ma altrettanto gustoso, ogni volta che lo preparo è come se lo scoprissi nuovamente.

pesto di mandorle

Spaghetti integrali al pesto di mandorle

Ingredienti per 4 persone

  • Spaghetti integrali bio, 320 gr
  • Mandorle, 60 gr
  • Pomodori perini maturi, 2
  • Pecorino gratuggiato, 1 cucchiaio
  • Basilico, 2 rametti
  • Aglio, 1 spicchio
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale marino integrale
  • Pepe bianco

 

Preparazione

  • Sbucciate l’aglio e mettetelo nel bicchiere del frullatore insieme alle mandorle. Azionatelo ad intermittenza fino a sminuzzare completamente le mandorle. Trasferitele, quindi in una ciotolina.
  • Portate a bollore abbondante acqua.
  • Tuffate i pomodori in acqua bollente per mezzo minuto, quindi ritirateli e eliminate la pelle, incideteli e liberateli dei semi e dell’acqua di vegetazione. Trasferite i pomodori nel bicchiere del frullatore insieme al basilico che avrete precedentemente pulito. Frullate fino ridurre i pomodori in purea
  • Unite il pomodoro con il basilico alle mandorle tritate, aggiungete il pecorino ed emulsionate con olio fino a raggiungere una consistenza cremosa.
  • Salate l’acqua della pasta e cuocetevi gli spaghetti per 8 minuti o quanto indicato sulla confezione.
  • Trascorso il tempo scolate la pasta tenendo da parte qualche cucchiaio di acqua di cottura.
  • Condite la pasta con il pesto di mandorle aggiungendo l’acqua di cottura.
Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da Silvia

Sono Silvia, naturopata e, da sempre, appassionata di cucina. Questo blog nasce dalla volontà di dimostrare che una alimentazione sana non deve necessariamente penalizzare il gusto. Alimentarsi correttamente e secondo natura è una necessità e anche i buongustai saranno felici di scoprirlo.

2 Risposte a “Spaghetti integrali al pesto di mandorle”

  1. Non conosco (purtroppo) quella spiaggia, ma avverto le emozioni di un assaggio tanto speciale. Questo pesto dev’essere la fine del mondo. Con il ruvido dello spaghetto integrale trovo stia a meraviglia.
    Grande Silvia!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.