Crea sito

Pickle di limoni, indian lemon pickle

Il pickle di limoni è una ricetta antica, patrimonio dell’Ayurveda, oggi da riscoprire per le sue eccezionali proprietà digestive, oltre che per il suo meraviglioso gusto speziato e sapido che dona carattere ad ogni piatto.

Per la rubrica Le Ricette Dimenticate oggi vi porto nella lontana India a riscoprire una salsa antica, antichissima;  e quando dico antica non intendo vecchia di secoli, bensì di millenni. Si dice infatti che il pickle risalga più o meno al 2000 a.C.

Il pickle di limoni (o in alcuni casi di lime)  è una conserva fermentata tradizionale indiana utilizzata, per le sue proprietà digestive ed antimicrobiche, anche in Ayurveda, la medicina tradizionale indiana che ha appunto 5000 anni. Si serve in piccole dosi e può accompagnare una grande varietà di piatti dal riso basmati ai curry di verdure, dal pesce alla carne o al semplice chapati o paratha (pane); grazie al suo particolare gusto dona sapidità e carattere ad ogni preparazione.

Come tutte le ricette tradizionali ne esistono una miriade di versioni ed ogni nonna indiana pare avere la sua personale versione che di solito differisce dalle altre per il mix di spezie utilizzate. In passato la procedura di preparazione era piuttosto lunga perché il limoni venivano cotti con il procedimento della digestione solare che richiedeva diversi giorni di macerazione e riposo. Ecco come si procedeva:

Il metodo di preparazione antico

  1. Si sterilizzava e asciugava il vaso di vetro o coccio, si mettevano i limoni tagliati ricoperti dal sale
  2. I vasi con il limoni venivano lasciati al sole per almeno 8-10 giorni a in modo che il limoni macerassero e si ammorbidissero
  3. Dopo questa fase i limoni venivano mescolati ad una parte delle spezie.
  4. In una  padella, si riscaldava l’olio di senape si univa un mix di altre spezie e si versava sopra i limoni.
  5. Il ​​vaso ben coperto veniva messo al sole per altre 2 settimane prima che fosse pronto per essere servito

Oggi questo procedimento è caduto un po’ in disuso e si tende ad utilizzare la ricetta che vi ho indicato sotto.

L’importanza di scegliere limoni biologici

Nel pickle di limoni i frutti vengono utilizzati per intero, inclusa buccia e scorza – in cui risiedono i limonoidi responsabili delle proprietà anti-tumorali del limone – quindi è assolutamente necessario che si tratti di limoni di provenienza certa, coltivati senza l’uso di pesticidi e conservanti post raccolta. Io ho utilizzato il limoni dell’Azienda Agricola Biologica Iolanda Busillo limoni 100% italiani e naturali coltivati secondo il metodo biologico. Ti consiglio di visitare il bellissimo sito di questa azienda giovane e moderna, magari potresti decidere di adottare un limone, così potrai preparare tutto il pickle che vorrai.

I benefici del picke di limoni

  • Migliora la digestione
  • Contiene numerosi nutrienti: vitamine, minerali (ferro, potassio, calcio) ed oligoelementi
  • E’ utile per rinforzare il sistema immunitario
  • Reduce i livelli di zucchero nel sangue e previene i crampi muscolari
  • Ha effetto anti-ossidante

Per chi conosce l’Ayurveda: il pickle contiene tutti e sei i sapori fondamentali per il benessere (leggi qui) è particolarmente adatto per le costituzione Vata e Kapha, meno indicato per Pitta. Per ottenere il massimo dei benefici è bene consumarne quantità moderate.

Ti ho convinto a preparare il pickle? Eccoti allora la ricetta:

Pickle di limoni, Indian Lemon Pickle (nimbu ka achar)

Pickle di limoni, indian lemon pickle

Silvia
Preparazione 10 min
Cottura 10 min
riposo 7 d
Tempo totale 7 d 20 min
Portata Conserva
Cucina Ayurvedica, Indiana
Porzioni 1 vasetto

Equipment

  • Vasi da conserva

Ingredienti
  

  • 6 Limoni biologici
  • 40 ml Olio di sesamo o extra vergine di oliva
  • 2 cucchiaini Semi di senape nera (nei negozi etnici o online)
  • 2 cucchiaini Paprica dolce in polvere
  • 1 1/2 cucchiaini Sale marino integrale fino
  • 1 cucchiaino Curcuma in polvere
  • 1 cucchiaino Fieno greco oppure 50% semi di cumino e 50% timo
  • 1 cucchiaino da caffè Zucchero di canna integrale bio
  • 1/2 cucchiaino da caffè Assafetida sostituibile con aglio in polvere o fresco tritato finemente
  • 1 spolverata Pepe nero macinato
  • 1 spolverata Peperoncino

Istruzioni
 

  • Scegli limoni biologici ben maturi e integri, senza lesioni sulla buccia
  • Lavali sotto l'acqua corrente e taglia 5 limoni in otto parti o più se desideri pezzetti più piccoli o se i limoni sono grossi. Ricordati di eliminare i semi.
  • In una casseruola scalda 3 cucchiai di olio, aggiungi l'assafetida (o aglio tritato) e 1 cucchiaino di semi di senape. Mescola con un cucchiaio di legno fino a quando la senape non inizierà a scoppiettare
  • Aggiungi ora i limoni tagliati e scottali in padella per 7/8 minuti, fino a quando la scorza non inizierà ad essere un poco più morbida, poi oi trasferiscili in una terrina con tutto il succo.
  • Spremi il restante limone e versa il succo sopra i limoni che hai scottato
  • Unisci ora le spezie: curcuma, paprika, pepe e peperoncino, quindi il sale e lo zucchero, mescola bene tutti gli ingredienti
  • Metti il restante olio in padella, scaldalo un poco e unisci i semi di senape rimanenti, il timo e il cumino. Insaporisci 1 minuto, quindi spegni e lascia intiepidire
  • Versa l'olio aromatizzato con le spezie sui limoni e mescola nuovamente il tutto
  • Sterilizza i vasi facendoli bollire in acqua
  • Riempi i vasi con il pickle di limoni e lascia riposare per una settimana prima di gustare. Se preferisci una consistenza più simile ad una salsa, ti consiglio di passare al mixer rapidamente il pickle di limoni.

Note

Se fatto a regola d'arte, soprattutto con il metodo tradizionale, il pickle può essere conservato anche fuori dal frigorifero e secondo le vecchie massaie indiane può durare fino ad un anno. Io però consiglio di conservare in frigorifero e di consumare nel giro di tre settimane.

Pubblicato da Silvia

Sono Silvia, naturopata e, da sempre, appassionata di cucina. Questo blog nasce dalla volontà di dimostrare che una alimentazione sana non deve necessariamente penalizzare il gusto. Alimentarsi correttamente e secondo natura è una necessità e anche i buongustai saranno felici di scoprirlo.

2 Risposte a “Pickle di limoni, indian lemon pickle”

    1. Che invidia! Beata te che i limoni li puoi prendere direttamente dall’albero. Saranno senza dubbio buonissimi e biologici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.