Oktapodi krasato, polipo alla greca

bandieragrecia

 

Polipo alla 2

Avete presente quelle sere d’estate per nulla umide, con una leggera brezza e il cielo terso, quando viene voglia di sedersi all’aperto a bere un buon bicchiere di vino bianco freddo? Se il vinello è aromatico e nell’aria si diffondono profumi di polipo alla griglia o stufato, la mia mente non può fare a meno di pensare all’atmosfera delle isole dell’Egeo.

Ho un ricordo indelebile di quei luoghi e delle prime vacanze con le amiche; di estenuanti viaggi, zaino in spalla,in treno e traghetto, di nottate al porto ad aspettare le navi che facevano la spola da un’isola all’altra e…. all’ora di cena, puntuale arrivava il profumo del polipo!

Il mio preferito era il proprio quello stufato, un classico delle tradizionali taverne, quelle con le tovaglie a quadri e la vecchia signora che alla domanda “Italiani?” faceva subito seguire “una faccia una razza”.

Quando la nostalgia si presenta, ecco che tiro fuori questa ricettina di polipo alla greca e mi immergo in quell’atmosfera, un buon bicchiere di retsina e un’insalata greca e, quel punto, manca solo un tuffo in mare!

Con questa ricetta partecipo al contest I cook internationali cook international contest

del blog Dolcemente inventando di Ale.

Polipo alla 2

Oktapodi krasato, polipo alla greca

Ingredienti per 4 persone

  • Polipo, 1 kg
  • Salsa di pomodoro bio o fatta in casa, 4 cucchiai
  • Vino rosso, 1 bicchiere colmo
  • Cipolla, 1 grande
  • Aglio, 1 spicchio
  • Chiodi di garofano, 2
  • Alloro, 1 foglia
  • Prezzemolo, 1 rametto
  • Zucchero di canna grezzo, un pizzico
  • Olio extra vergine di oliva, 4 cucchiai
  • Sale marino integrale

Preparazione

  • Lavate il polipo, quindi, tagliatelo a grossi pezzi e ponetelo in un tegame, meglio se di coccio. Mettetelo sul fuoco a fiamma dolcissima affinchè rilasci tutta l’acqua. Ci vorranno una ventina di minuti a seconda della dimensione dei polipi.
  • Aggiungete l’olio, l’aglio e le cipolle tritate e soffriggete per qualche minuto, quindi unite i chiodi di garofano, l’alloro, il pepe, il sale e la salsa di pomodoro. In piena stagione sostituite la salsa con due pomodori perini molto maturi schiacciati con una forchetta. Cuocete una quindicina di minuti.
  • Bagnate, poi, il polipo con il vino e cuocete a fuoco bassissimo per circa un’ora o più. Aggiungete, quindi, il prezzemolo tritato, mescolate e spegnete il fuoco.
  • Lasciate riposare il polipo fino a che non sia tiepido, quindi servirlo.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

6 comments

    • Silvia -In Cucina con il Naturopata says:

      Ciao Maricruz! Anche a me piace moltissimo, ma soprattutto il suo profumo mi risveglia tanti bei ricordi. Questa ricetta è davvero squisita ed è un classico piatto greco. Provala e fammi sapere. 😉

  1. Elisa says:

    Silvia, ora però mi è venuta voglia di andare in Grecia, come la mettiamo? 🙂
    Splendida ricetta, che davvero fa sognare e viaggiare con la fantasia!

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.