Gnocchi con Zucca e Speck

Ecco questi sfiziosi Gnocchi con Zucca e Speck.
Facilissimi da preparare e dal sapore unico ed irresistibile.
Potete anche comprare gli gnocchi, ma io vi consiglio di farli in casa.

Ingredienti per 4 persone
per gli gnocchi:
600 g di patate
130 g di farina 00
sale q.b.
per il condimento:
400 ml di brodo vegetale
350 g di zucca mantovana
200 ml di latte
150 g di speck
1 scalogno
mezzo bicchiere di vino bianco
qualche foglia di salvia
olio extravergine di oliva q.b.
sale e pepe q.b.

Gnocchi con Zucca e Speck

Gnocchi con Zucca e Speck

Per prima cosa preparate gli gnocchi, lavando le patate con la buccia e mettendole in una pentola con abbondante acqua fredda per cuocerle.
Passato il tempo necessario, anche se ancora bollenti, togliete la buccia e schiacciatele con un passaverdura o uno schiacciapatate.

Trasferitele in una ciotola insieme al pizzico di sale e alla farina che aggiungerete poco alla volta.
Impastate il meno possibile.
Ottenuto un impasto abbastanza omogeneo, compatto, ma morbido, formate dei filoncini dello spessore di 1,5 cm e poi tagliate dei tocchetti di circa 1,5 cm.
Passateli poi sul riga gnocchi per dargli la caratteristica rigatura.
Riponeteli su un vassoio, leggermente infarinato e metteteli in frigorifero fino al momento di cuocerli.
Tagliate la zucca mantovana a piccoli pezzi e mettetela a cuocere in una pentola, dopo aver rosolato lo scalogno tritato finemente.
Aggiungete il brodo vegetale, il vino bianco, qualche foglia di salvia e portatela a cottura.
Frullatela bene, formando un composto denso e compatto.
A questo punto, aggiungete il latte e fate cuocere per alcuni minuti, amalgamando delicatamente.
Mettete anche lo speck, tagliato a fettine.
Cuocete gli gnocchi, scolateli e conditeli.
Gli Gnocchi con Zucca e Speck sono pronti per essere gustati.

Gnocchi con Zucca e Speck

Per vedere altre ricette di gnocchi —> CLICCATE QUI
Seguitemi anche su Facebook – Dolcissima Stefy

Per tornare alla pagina principale del blog e vedere altre ricette sia dolci che salate, CLICCATE QUI.

Precedente Lattaiolo toscano Successivo Risotto Viola

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.