Gnocchi con Zucca e Speck

Ecco questi sfiziosi Gnocchi con Zucca e Speck.
Facilissimi da preparare e dal sapore unico ed irresistibile.
Potete anche comprare gli gnocchi, ma io vi consiglio di farli in casa.

Ingredienti per 4 persone
per gli gnocchi:
600 g di patate
130 g di farina 00
sale q.b.
per il condimento:
400 ml di brodo vegetale
350 g di zucca mantovana
200 ml di latte
150 g di speck
1 scalogno
mezzo bicchiere di vino bianco
qualche foglia di salvia
olio extravergine di oliva q.b.
sale e pepe q.b.

Gnocchi con Zucca e Speck

Gnocchi con Zucca e Speck

Per prima cosa preparate gli gnocchi, lavando le patate con la buccia e mettendole in una pentola con abbondante acqua fredda per cuocerle.
Passato il tempo necessario, anche se ancora bollenti, togliete la buccia e schiacciatele con un passaverdura o uno schiacciapatate.

Trasferitele in una ciotola insieme al pizzico di sale e alla farina che aggiungerete poco alla volta.
Impastate il meno possibile.
Ottenuto un impasto abbastanza omogeneo, compatto, ma morbido, formate dei filoncini dello spessore di 1,5 cm e poi tagliate dei tocchetti di circa 1,5 cm.
Passateli poi sul riga gnocchi per dargli la caratteristica rigatura.
Riponeteli su un vassoio, leggermente infarinato e metteteli in frigorifero fino al momento di cuocerli.
Tagliate la zucca mantovana a piccoli pezzi e mettetela a cuocere in una pentola, dopo aver rosolato lo scalogno tritato finemente.
Aggiungete il brodo vegetale, il vino bianco, qualche foglia di salvia e portatela a cottura.
Frullatela bene, formando un composto denso e compatto.
A questo punto, aggiungete il latte e fate cuocere per alcuni minuti, amalgamando delicatamente.
Mettete anche lo speck, tagliato a fettine.
Cuocete gli gnocchi, scolateli e conditeli.
Gli Gnocchi con Zucca e Speck sono pronti per essere gustati.

Gnocchi con Zucca e Speck

Per vedere altre ricette di gnocchi —> CLICCATE QUI
Seguitemi anche su Facebook – Dolcissima Stefy

Per tornare alla pagina principale del blog e vedere altre ricette sia dolci che salate, CLICCATE QUI.

Precedente Lattaiolo toscano Successivo Risotto Viola

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.