Crea sito

Filetto di Maiale alle Prugne

Il Filetto di Maiale alle Prugne è una ricetta che viene dalla tradizione contadina. E’ un secondo piatto piuttosto semplice da preparare, ma anche molto gustoso e saporito.
Stupirà i vostri ospiti e accontenterà il palato di grandi e piccini.

Filetto di Maiale alle Prugne
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 700 gFiletto di maiale
  • 200 gPrugne secche denocciolate
  • 1 spicchioAglio
  • 1 bicchiereVino bianco secco
  • 2 ramettiRosmarino
  • 2 foglieAlloro
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe
  • 1Scalogno

Preparazione del Filetto di Maiale alle Prugne

  1. Bucate il filetto con un coltello affilato in modo da poter inserire al suo interno metà delle prugne con un trito di rosmarino e aglio. In questo modo durante la cottura gli aromi sprigioneranno tutto il loro sapore partendo dall’interno.

  2. Mettete il resto delle prugne in ammollo in acqua tiepida.
    Legate il filetto con lo spago da cucina, mettendo all’interno le foglie di alloro.
    Rosolatelo in una pentola capiente in cui avrete messo a soffriggere lo scalogno tritato finemente insieme al rosmarino ed un filo d’olio per 4/5 minuti.
    Durante la rosolatura salatelo e pepatelo e poi sfumatelo con il vino bianco. Quando il vino sarà evaporato proseguite la cottura per circa 35 minuti a fuoco bassissimo, aggiungendo le prugne strizzate.

  3. Bucate leggermente la carne e se dovesse uscire liquido rosato, prolungate la cottura di altri 5-10 minuti.
    Togliete la carne dal tegame e conservatela in caldo. Frullate il liquido rimasto, tenendo alcune prugne da parte.
    Eliminate lo spago, tagliate a fette e servitelo con la salsa.
    Il vostro Filetto di Maiale alle Prugne è pronto da gustare.

  4. Per vedere tantissime altre ricette di secondi piatti —> CLICCATE QUI

Conservazione

Si conserva per qualche giorno in frigorifero. Basterà poi scaldarlo in un tegame a fuoco bassissimo.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.