Torta salata di patate e mortadella profumata al timo

Torta salata semplice e “furba”: infatti si prepara prima perchè deve raffreddare ed è un’ ottima ricetta-riciclo per salumi e formaggi in scadenza. Io l’ho cucinata ieri sera per cena, ho lessato e passato al passaverdura le patate, ho aggiunto mortadella, un pezzo di burrata avanzata da pranzo ed una ricottina di bufala in scadenza. Mentre cuoceva in forno ho portato in giardino il gatto. Insomma, questa torta salata di patate e mortadella è parte di quelle “ricette” indispensabili per cucinare ed avere tempo libero da dedicare ad altre cose/impegni/persone. Si presenta morbida e saporita, grazie al timo fresco è molto profumata, se tagliata a pezzetti può accompagnare un aperitivo o essere servita come antipasto. A prova di bambino e/o marito.

Vi lascio volentieri ingredienti e procedura per una torta da 4/6 persone:

  • 1 kg di patate farinose e vecchie (pesate con tutta la buccia)
  • 200 ml di latte intero fresco ( anche vegetale o scremato vanno bene)
  • 3 cucchiai di parmigiano reggiano o grana
  • 1 cucchiaio abbondate di burro
  • sale
  • un pizzico di noce moscata (facoltativo)
  • 4 fette di mortadella ai pistacchi
  • metà burrata
  • 1 ricottina di bufala da 100 g
  • 1 uovo intero
  • timo fresco, sale, pangrattato per la gratinatura

Sbuccia e sciacqua le patate sotto l’acqua corrente. Porta ad ebollizione una pentola con acqua e lessa le patate per circa 20 minuti, dovranno risultare tenere. Passale al passaverdura e raccoglile in una ciotola capiente. Aggiungi latte, burro, sale, formaggio grattugiato, l’uovo, la noce moscata e amalgama bene il tutto. Trita la mortadella fine e uniscila al purè.

Trita anche la burrata, aggiungila al purè assieme alla ricottina e alla mortadella

Mescola bene con un mestolo in legno od un cucchiaio fino ad ottenere un impasto omogeneo e cremoso. Assaggia di sale.

Prepara la teglia da forno foderandola con carta antiaderente leggermente bagna. Versa l’impasto e spolvera con pangrattato, parmigiano e timo fresco.

Inforna in forno caldo ventilato a 200° per circa 30 minuti. Vedrai che la torta si gonfierà un pò e si dorerà in superficie. A cottura ultimata sfornala e falla raffreddare. In questo modo si consoliderà e sarà più semplice da tagliare.

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Enjoy this blog? Please spread the word :)