Spaghetti alla chitarra con colatura di alici e briciole alla paprika

Gli spaghetti alla chitarra sono un primo della tradizione abruzzese.
Il loro nome deriva appunto dallo strumento che si utilizza per crearli: la chitarra. Al contrario dello spaghetto classico rotondo,lo spaghetto ottenuto con la chitarra ha una rugosità maggiore, oltre che una sezione quadrata, e raccoglie maggiormente condimenti complessi, quali ragù di carne o di pesce oltre a salse dal sapore deciso. In Abruzzo, luogo di origine, gli spaghetti alla chitarra vengono chiamato tonnarelli, mentre in Molise vengono chiamati cirioli. In Puglia invece prendono il nome di troccoli, dal termine vernacolare di Foggia “trucchj’l”.

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 10-15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 porzioni
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 160 g Spaghetti alla Chitarra
  • 2 cucchiai Colatura di alici
  • 4 cucchiai briciole di pane
  • q.b. Prezzemolo (tritato)
  • 1 cucchiaio Paprika dolce
  • 2 Acciughe sott'olio
  • 1/2 spicchio Aglio (tritato)
  • 1 Peperoncino
  • 2 cucchiai Pecorino romano
  • q.b. Olio extravergine d'oliva

Preparazione

  1. Mettere a bollire l’acqua per la pasta.  Tritare grossolanamente prezzemolo e aglio e far rosolare in una larga padella con olio evo e peperoncino.

  2. In un’altra padella far tostare con un cucchiaio o due di olio le briciole, aggiungere la paprika dolce e mescolare, quando le briciole saranno croccanti aggiungere il pecorino grattugiato

  3. Al bollore dell’acqua salatela e versate gli spaghetti, cottura circa 10 minuti, lasciateli al dente, scolateli (tenendo da parte un pò di acqua di cottura) e versateli in padella con altro prezzemolo tritato. Mescolare bene aggiungendo un pò di acqua di cottura della pasta, aggiungere anche 2 cucchiai di colatura di alici e insporite bene lo spaghetto.

  4. A cottura ultimata spolverare con le briciole di pane ed il formaggio, saltare brevemente e servire caldi!

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)