Marmellata di arance e camomilla

marmellata arance e camomilla

Io adoro le arance. Non parliamo della marmellata poi. E siccome vorrei gustarmela “home made” per tutta l’estate, ho pensato di sacroficare le ultime belle arance sul mercato per autoprodurmela. Ma non una marmellata qualsiasi, ho deciso di fare la marmellata di arance e camomilla. Avete capito bene, camomilla. I suoi fiori hanno un profumo inebriante e sono perfetti per finire dritti dritti nella marmellata di arance.

Vedi anche:


Coltivare la camomilla

Cosa ne dite di coltivare la camomilla sul balcone? E’ bella da vedere, attira farfalle e vi darà ottimi fiori da essiccare.
Seminare a fine inverno (se il clima lo consente) o inizio primavera direttamente a dimora, a spaglio o in file distanti 40 cm. Germina in 10-14 giorni.

Gradevole e rilassante alternativa al the, la camomilla è una pianta annuale a portamento strisciante, che diventa eretto in piena fioritura raggiungendo un’altezza di 40 cm.
Della camomilla si utilizzano in infusione i capolini raccolti durante la fioritura e essiccati.
I delicati fiori della camomilla hanno anche un valore ornamentale, e la pianta posta in esposizione abbastanza soleggiata produrrà un grazioso cespuglio colorato, che attrarrà farfalle e altri insetti pronubi.
(Tratto da erbeincucina.it)

Ingredienti per un paio di vasetti piccoli:

  • 500 g di polpa arance non trattate
  • 100 g di scorze (facoltative)
  • 250 g di zucchero di canna
  • 2 cucchiai di camomilla
  • 1 bicchiere di acqua

Per preparare questa marmellata, potete conservare anche la polpa di scarto della spremuta d’arancia. Io ho già provato. Risultato favoloso. Leggete QUI la ricetta..

Preparazione:

  1. Scaldate l’acqua in un pentolino e lasciate in infusione la camomilla per 15-20 minuti.
  2. Nella pentola versate il succo di un’arancia, aggiungete l’infuso di camomilla e lasciate cuocere pochi minuti.
  3. Unite la polpa delle arance e continuate la cottura per 1 ora circa.
  4. Trascorsa l’ora unite lo zucchero e proseguite la cottura per altri 30 minuti o fino a che non vi sembrerà di aver ottenuto la giusta consistenza.
  5. Fate la prova del piattino: mettete un pochino di marmellata su un piattino, attendete un minuto e girate il piattino sottosopra. Se la marmellata non cade è pronta.
  6. Trasferite la marmellata di arance e camomilla ancora bollente nei vasetti.
  7. Chiudete i vasetti e fate raffreddare.
  8. Conservate in un luogo fresco.

Mara Toscani

Precedente Malto, lo zucchero buono e vegan Successivo Mini muffin veg fragole e cioccolato

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.