Tartufi di pandoro

Uno dei rituali che da piccolo adoravo era aprire la busta contente il pandoro, versare all’interno lo zucchero a velo e poi agitare forte il sacchetto. Una volta rivestito dal candido zucchero tagliavo la prima fettona e mi tuffavo subito a morsi! Inutile dire che quella tradizione è sempre viva, ogni anno, così come quella di preparare i tartufi di pandoro. Una deliziosa variante per consumare il dolce tipico di Natale in maniera alternativa e, probabilmente, ancora più golosa grazie alla presenza della ganache al cioccolato.

Si tratta di bocconcini davvero molto golosi, da tenere pronti per quando arrivano a casa gli amici ed i parenti per scambiare gli auguri. E se poi vuoi il mio consiglio allora preparane in abbondanza! Già, infatti a casa mia, questi tartufi di pandoro piacciono talmente tanto che alla fine non riusciamo ad aspettare l’arrivo degli ospiti per gustarli. Inoltre, per i più piccini, ho pensato ad una variante dei tartufi di pandoro trasformandoli in coloratissimi cake pops! Ma se il pandoro non è il dolce preferito allora puoi sempre preparare i cake pops al panettone, vedrai che andranno ugualmente a ruba. Ecco, sono tornato bambino a furia di parlare di questi dolcetti.
Sto già aprendo la busta contenente il pandoro…

 

Ingredienti per 15 pezzi da circa 18 grammi l’uno:

250 g di pandoro, 25 panna fresca liquida, la scorza di un’arancia biologica, cacao amaro in polvere q. b.

 

Per la ganache al cioccolato:

100 g di cioccolato fondente, 50 g di panna fresca liquida.

 

Per la copertura:

granella di nocciole, mandorle in lamelle, cocco grattugiato, zuccherini colorati.

 

ricetta tartudi di pandoro, peccato di gola di giovanni

 

Preparazione dei tartufi di pandoro:

  • Per prima cosa comincia versando il pandoro nel mixer, prima però taglialo a pezzetti così aiuterai il robot a frullare. Ottieni delle briciole fini e versale in un recipiente, grattugia la scorza di un’arancia e poi versa la panna. Mescola il tutto con le mani

tartufi di pandoro, peccato di gola di giovanni 1

  • così otterrai un composto ben compatto. In un piatto setaccia il cacao amaro in polvere e poi passa alla formazione delle sfere: prendi un po’ di impasto, circa 18 grammi, e ottieni così 15 piccoli tartufi. Poi versa la pallina di impasto all’interno del cacao e ruota il contenitore in modo che la pallina assorbire il cacao in polvere e infine sistema su un piatto. E continua così on tutte le altre. Se preferisci puoi servirle così sul piatto altrimenti disponi ogni bocconcino in un pirottino di carta.

tartufi di pandoro, peccato di gola di giovanni 2

 

  • Continua così con tutti gli altri tartufini. È il momento di preparare la ganache al cioccolato: versa la panna in un pentolino e unisci il cioccolato sminuzzato finemente. Lascia scaldare a fuoco bassissimo mentre mescoli di continui con una spatola. Non appena il cioccolato sarà completamente sciolto spostati al piano di lavoro e versa un po’ di ganache sul primo tartufo, approfitta che il cioccolato è caldo per spolverizzare la superficie con la prima copertura, io inizio dalla granella di nocciole, poi continuo così con il resto (cocco grattugiato, zuccherini colorati e lamelle di mandorle). E vai avanti fino a finire tutti i tartufi di pandoro.

tartufi di pandoro, peccato di gola di giovanni 4

  • Infine lasciali asciugare in frigorifero per una mezz’oretta prima di servirli.

 

Per i più piccoli trasforma i tartufi di pandoro in cake pops:

  • Se vuoi preparare questa simpatica decorazione per i più piccoli di casa comincia unendo un cucchiaio di panna, lasciata a temperatura ambiente, al cioccolato e mescola per bene. Poi infilza le sfere con un bastoncino da leccalecca e comincia ad immergere nella ganache liquida. Elimina l’eccesso di salsa al cioccolato e poi versa gli zuccherini in superficie, in modo che si attacchino per bene.

tartufi di pandoro, peccato di gola di giovanni 5

  • Ed ecco come i tartufi di pandoro si trasformano in cake pops: lasciali rapprendere in frigorifero per un’oretta adagiandoli su un piatto a testa in giù.

 

 

Qualche consiglio:

se una delle 4 idee di coperture non fossero di tue gradimento, non ti resta che sceglierne un’altra che ti piaccia;
se vuoi rendere più gustosi i tartufi puoi utilizzare anche del cioccolato bianco da fondere al posto di quello fondente, otterrai così un delizioso gioco di colori e sapori;
se non dovrai servire ai bimbi questi tartufi di pandoro, potrai aggiungere 1 cucchiaio di liquore a tuo piacere, riducendo sensibilmente la quantità di panna fresca liquida.

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus 🙂 

Be Sociable, Share!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.