Crea sito

New york cheesecake

Spesso sogno di perdermi in piccole città e respirare tutta la storia intrisa in ogni angolo, e catturare così tutte le sensazioni, le immagini e soprattutto i profumi (meglio se legati al cibo!) che un borgo di un qualsiasi centro può regalare. Stavolta però mi sono perso in una città che di piccolo, forse, non ha proprio nulla. La famosa e magica New York, quella cantata da Liza Minnelli, la città che non dorme mai. E qual è il dolce simbolo? Ovviamente la cheesecake! Ed ecco allora la ricetta della New York Cheesecake. Certo non starò a dirvi che questa è la versione originale, pare infatti che la prima comparsa della torta al formaggio sia stata ai tempi dell’antica Grecia. Sicuramente però, dopo averne mangiate a bizzeffe e averne lette di centinaia dai libri più svariati (ho smosso persino Magnolia Bakery!), e soprattutto dopo averne provate di diverse, sono finalmente giunto alla versione che più mi convinceva della New York Cheesecake.
Provatela insieme a me e ditemi se vi è piaciuta!

 

ricetta new york cheesecake, peccato di gola di giovanni 2

 

Ingredienti per la base di uno stampo da 24:

250 g di biscotti tipo Digestive, 140 g di burro, 2 cucchiai di zucchero di canna.

Per la crema:

750 g di formaggio Quark, 150 g di panna acida, 175 g di zucchero, il succo di mezzo limone, 3 uova + 2 tuorli.

Per il topping ai frutti di bosco:

200 g di confettura ai frutti di bosco, 50 g di acqua

 

ricetta new york cheesecake, peccato di gola di giovanni

 

Preparazione della New York cheesecake:

  • Per prima cosa cominciate dalla base. Quindi tritate finemente i biscotti insieme allo zucchero di canna. Una volta ottenuta una polvere fine versatela in un recipiente.
  • Ponete il burro in un pentolino e lasciatelo fondere fuoco dolce, in modo che non bruci, e una volta sciolto completamente versatelo sui biscotti. Amalgamate il tutto con un cucchiaio e distribuite all’interno di una teglia da 24 cm con cerniera che avrete imburrato e poi ricoperto con carta forno.
  • Per rivestire la teglia è molto semplice: dalla carta forno ritagliate due strisce rettangolari e un cerchio. Imburrate una delle due facce e sistematele all’interno dello stampo.
  • Mentre distribuite i biscotti dovrete rivestire anche i lati, in modo che la crema della vostra New York cheesecake sia completamente avvolta da uno strato croccante.

new york cheesecake, peccato di gola di giovanni 1

  • A questo punto ponete il contenitore in freezer.
  • Nel frattempo passate alla crema: in un contenitore lavorate insieme il formaggio Quark, la panna acida e lo zucchero utilizzando uno sbattitore elettrico, o una planetaria, e lavorate alla potenza minima.
  • Poi spremete il succo di mezzo limone, se preferite filtratelo, e continuate a lavorare.

new york cheesecake, peccato di gola di giovanni 2

  • Dopodiché unite le uova, una per volta, quindi aggiungete la successiva soltanto quando la prima è stata completamente assorbita; aggiungete anche i tuorli.
  • A questo punto il composto è pronto, riprendete la base e versate all’interno la crema, distribuendola accuratamente con una spatola.

new york cheesecake, peccato di gola di giovanni 3

  • Cuocete in forno preriscaldato, in modalità statica, a 170° per 50 – 60 minuti circa. Fate la prova stecchino: se lo spiedo esce asciutto il dolce è pronto. Non preoccupatevi se notate che il formaggio è piuttosto “ballerino”.
  • Una volta raffreddato il dolce, sformatelo delicatamente e riponete in frigorifero per almeno 6 ore.

 

Per il topping:

  • Versate la confettura di frutti di bosco in un pentolino insieme a dell’acqua, lasciate scaldare per qualche istante e poi versate il tutto in un colino a maglie strette e filtrate aiutandovi con una spatola.
  • Raccogliete la coulis e ricoprite velocemente la vostra New York cheesecake, poiché tenderà ad asciugare in fretta.

new york cheesecake, peccato di gola di giovanni 4

  • Infine guarnite con dei frutti di bosco freschi a vostro piacimento.

 

Qualche consiglio:

se non gradite il topping di confettura potrete versare sulla superficie del dolce, ancora caldo, 200 g di panna acida mescolata con un pizzico di essenza di vaniglia, e infornare per 10 minuti a 170;
se non trovate il formaggio quark potrete sostituire con pari peso di formaggio tipo Philadelphia.

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus ti aspetto! 🙂

Pubblicato da Giovanni Castaldi

Giovanni classe 86, sono un partenopeo doc, con la grande passione per la cucina! Adoro sperimentare dal dolce al salato indistintamente e ho questo piccolo spazio dove condivido le mie ricette. Segui anche le mie video su Giallo Zafferano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.