Crea sito

Paccheri al sugo di coccio

Non posso nascondere la mia sorpresa quando ho scoperto che coccio e gallinella sono la stessa cosa, praticamente come dire branzino o spigola, a cambiare è solo l’area geografica che arbitrariamente decide come chiamare questo pesce. Perciò ho deciso di chiamare così i paccheri al sugo di coccio, o di gallinella a punto, un primo piatto che mi ha decisamente sbalordito.

Come al solito, a fare la differenza, è da sempre il formato di pasta. Spaghetti, linguine, tagliatelle. Andavano bene, certo. Ma i paccheri hanno una marca in più infatti sono capaci di assorbire qualunque condimento, e con il pesce, come per esempio pesce spada, i calamari, e persino in bianco con la robiola diventando particolarmente invitanti. Valeva perciò la pena provare anche i paccheri al sugo di coccio e il risultato è stato piuttosto convincente. Grazie al trucchetto di passata di pomodoro + pomodorini il condimento è davvero squisito e le carni polpose della gallinella sprigioneranno al massimo il loro sapore.

Intanto ti ho parlato dei miei paccheri al sugo di coccio, adesso aspetto le tue foto taggandomi su Instagram Tiktok utilizzando l’hashtag #giovannicastaldi.

A presto!
Gio’

ricetta paccheri al sugo di coccio peccato di gola di giovanni
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione50 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • PorzioniDosi per 4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 320 gpaccheri
  • 1 kgGallinella (Coccio)
  • 250 gpomodorini datterini
  • 200 gpassata di pomodoro
  • 1peperoncini
  • 2 spicchiaglio
  • q.b.prezzemolo tritato
  • q.b.sale fino
  • q.b.pepe nero
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Preparazione dei paccheri al sugo di coccio

  1. Paccheri al sugo di coccio peccato di gola di giovanni 1

    Per preparare i paccheri al sugo di coccio cominciamo dal soffritto. In una pentola molto capiente versa un giro d’olio, aggiungi il peperoncino sminuzzato e lascia scaldare. Poi tuffa la gallinella eviscerata e i pomodorini già lavati, copri con abbondante acqua e, dal momento del bollore, lascia cuocere il tutto per 30 minuti a fuoco medio.

  2. Paccheri al sugo di coccio peccato di gola di giovanni 2

    Trascorso il tempo scola i pomodorini e mettili in una ciotola e poi solleva il coccio dal condimento usando una ramina. Elimina tutte le parti di scarto e sfiletta la gallinella. Accendi la pentola con il condimento, ti servirà per cuocere la pasta, e intanto metti sul fuoco una padella, scalda un giro d’olio e uno spicchio d’aglio, poi versa la passata di pomodoro e regola di sale.

  3. Paccheri al sugo di coccio peccato di gola di giovanni 3

    Mentre il sugo cuoce butta i paccheri nella pentola dove hai cotto il coccio e sala. A metà cottura della pasta elimina lo spicchio d’aglio dal sugo, versa i datterini messi da parte,

  4. Paccheri al sugo di coccio peccato di gola di giovanni 4

    poi i filetti di gallinella e i paccheri. Prosegui la cottura aggiungendo acqua un po’ alla volta e mescolando delicatamente. Non appena i paccheri risulteranno cotti spegni e aggiungi un po’ di prezzemolo tritato.

  5. ricetta paccheri al sugo di coccio peccato di gola di giovanni 2

    Ecco pronti i tuoi paccheri al sugo di coccio, impiatta e spolverizza con un pizzico di pepe prima di servire.

I consigli di Giovanni

·      Con la passata di pomodoro otterrai un condimento estremamente cremoso, ma al bisogno puoi farne a meno raddoppiando le quantità dei pomodorini;

·      Al contrario, se non è periodo di pomodori, puoi utilizzare soltanto la passata di pomodoro;

·      Per un profumo ancora più fresco regala ai tuoi paccheri al sugo di coccio una grattugiata di scorza di limone.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Giovanni Castaldi

Giovanni classe 86, sono un partenopeo doc, con la grande passione per la cucina! Adoro sperimentare dal dolce al salato indistintamente e ho questo piccolo spazio dove condivido le mie ricette. Segui anche le mie video su Giallo Zafferano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.