Crea sito

Budino al cioccolato e nocciole al profumo di cannella, senza lattosio

Budino al cioccolato

Non sono una chocolate-addicted! Non sono come chi alla vista di una tavoletta di cioccolato va in visibilio e che, un pezzetto tira l’altro, ne fa fuori uno o due etti per volta. Non ci farei il bagno come sostengono alcuni; a dire il vero profumo di cioccolato troppo intenso mi dà anche un tantino la nausea.

Nel primo autunno, però, la voglia di cioccolato si presenta puntuale. Tra ottobre e novembre, nel carrello della spesa, una tavoletta di cioccolato ci scivola una volta sì e …l’altra sì. E, in cucina, tutti i dolci ne vedono almeno qualche traccia.

Non so se è una necessità fisiologica dettata dal bisogno di sostenere l’umore proprio quando le giornate di fanno più corte ed uggiose, se è colpa di Eurochocolate che in questa settimana sta spopolando, o cos’altro.

Solo, so che è così! E allora…che cioccolato sia, naturalmente sempre senza farci del male. Ed ecco la ricettina di un budino al cioccolato, anzi di un budino supercioccolatoso, assolutamente privo di schifezze e al 99% bio.

Piacerà a tutti coloro i quali adorano in gusto intenso del cioccolato fondente, in tal caso provate a diminuire un po’ lo zucchero, gusterete di più l’aroma di cacao. Se invece siete del partito del cioccolato al latte, diminuite la quantità di cacao e avrete un “effetto soft”.

Semplicemente, gustatevelo!

budino al cioccolato

Budino al cioccolato con nocciole al profumo di cannella

Ingredienti per 4 persone

  • Latte di riso bio, 500 ml
  • Cacao amaro bio, 40 gr
  • Zucchero di canna grezzo bio, 70 gr
  • Nocciole sgusciate, una dozzina + alcune per guarnire
  • Agar agar, 1 cucchiaino
  • Cannella in polvere, una spolverata generosa

Preparazione

  • In un padellino tostate le nocciole ed  eliminate la pellicina esterna. Con l’aiuto di un pestello spezzatale grossolanamente e tenetele da parte.
  • In una casseruola ponete il latte di riso (tenetene da parte un paio di cucchiai per l’agar agar), unite il cacao setacciato, quindi mettete la pentola sul fuoco.Aggiungete lo zucchero  e mescolate fino a che il latte non sarà caldo.
  • Stemperate l’agar agar nel latte freddo rimasto, unitelo a quanto in pentola e continuale la cottura fino al bollore. Fate bollire per un paio di minuti sempre mescolando finché il composto non inizierà ad addensarsi assumendo l’aspetto di una cioccolata corposa.
  • Spegnete il fuoco, unite la cannella, quindi versate il budino al cioccolato negli stampi mono porzione precedentemente inumiditi con acqua. Fate attenzione a che il trito di nocciole si distribuisca uniformemente. Lasciate intiepidire e tenete in frigorifero per almeno un’ora a solidificare.
  • Sformate i budini in un piattino e decorateli con le restanti nocciole tritate e polvere di cannella

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da Silvia

Sono Silvia, naturopata e, da sempre, appassionata di cucina. Questo blog nasce dalla volontà di dimostrare che una alimentazione sana non deve necessariamente penalizzare il gusto. Alimentarsi correttamente e secondo natura è una necessità e anche i buongustai saranno felici di scoprirlo.

14 Risposte a “Budino al cioccolato e nocciole al profumo di cannella, senza lattosio”

  1. Ciao Silvia, ho un po’ di difficoltà a reperire l’agar agar: se volessi sostituirlo con la banalissima colla di pesce, quanta dovrei usarne?
    Grazie per la ricetta, non vedo l’ora di provarla, magari già stasera 🙂

    1. Ciao Paola, secondo me è possibile, ma non ho mai usato la colla di pesce e quindi non saprei essere precisa sulle dosi. Potresti addensare anche con della semplice farina o maizena. 50/60 gr. dovrebbero bastare. Attenzione ai grumi 😉

      1. Ciao Silvia, ho provato con la farina di riso, ne ho usato 50g ma 40 sono più che sufficienti. Indispensabile il frullatore a immersione :-).
        È delizioso, grazie: ottima ricetta!

        1. Bene! Sono contenta Paola, grazie dell’informazione, ne farò tesoro in caso rimanessi senza agar agar. Un saluto, a presto. 🙂 Silvia

  2. Io il bagno nel cioccolato fondente ce lo farei quotidianamente, mangio 2 etti di cioccolato alla volta e non resisto davanti alla sola visione di una forma cioccolatosa ^_^ Ma ultimamente, eh!! Ahahahahahah
    Detto questo….. questo budino è archiviato con dieci sottolineature in rosso!!! Lo trovo superbo Silvia, davvero magico. Brava e grazie, grazie, grazie!!!! Ovviamente questi ingredienti li ho tutti ^_^

    1. Ciao Erica, non so se è la solita telepatia, ma ci avrei messo la mano sul fuoco sul tuo bagno nel cioccolato! Non chiedermi perché…non ti so rispondere 😉 Un abbraccio

  3. è merviglioso questo budino, le foto sono incantevoli! io ometterò le nocciole che non posso mangiare ma…il cioccolato, ebben si, io ne sono drogata…ci farei il bagno, si si…e quando vedo la tavoletta…non so resistere…immagina quando ho visto il budino la mia faccia!

  4. Che bella questa ricetta, complimenti! Però non ho capito una cosa…le nocciole vanno mescolate all’impasto o messe sul fondo del!o stampino perché restino in superficie?scusami -_-“

    1. Ciao Rita, io le ho mescolate all’impasto in modo da avere la piacevole sensazione delle praline di nocciola in contrasto alla morbidezza del budino. Ne ho tenuta da parte qualcuna per guarnire il budino una volta sformato. Grazie per essere passati di qui e per i complimenti, spero che la ricetta si di tuo gusto e piaccia ai tuoi commensali. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.