Crea sito

Fegato al vino con cipolla al balsamico bianco

Il Fegato è una frattaglia e non piace a tutti. Lo comprendo, il suo aspetto non è dei più invitanti. Ma dovrebbe far parte delle abitudini alimentari di qualunque soggetto sano; è caratterizzato da apporti nutrizionali pressoché ineguagliabili : Contiene proteine ad alto valore biologico, minerali e vitamine inoltre, sembra caratterizzarsi per l’apporto rilevante di:
Vitamine idrosolubili diverse da quelle tipiche del gruppo di alimenti Acido folico
Vitamina B12 o cobalamina Vitamine liposolubili: Vitamina A o retinolo
Vitamina D minerali: ad esempio zinco, selenio e fosforo. A me è sempre piaciuto, lo cucino specialmente in Autunno ed Inverno, alla veneziana, in umido, fritto, o come in questa ricetta, semplicemente passato in padella con del vino bianco e salvia. La cipolla bianca, quella più dolce, è un accostamento classico, questa volta l’ho cotta a parte, aggiungendo il balsamico bianco biodinamico dell’ Acetaia Guerzoni https://www.guerzoni.com/ per una nota agrodolce.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Porzioni2 porzioni
  • Metodo di cotturaFuoco lento
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 2 fetteFegato di vitello
  • 2Cipolle bianche
  • 3 cucchiaiFarina 00
  • 2 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale
  • 2 foglieSalvia
  • 1 bicchiereVino bianco secco
  • bicchieriAceto bianco Balsamico (mezzo)

Preparazione

  1. In una padella larga far scaldare dell’olio evo, aggiungere la salvia. Infarinare velocemenete le fette di fegato ed adagiarle in padella. Farle scottare da entrambi i lati.

  2. Aggiungere il vino bianco e sfumare, salare alla fine. La cottura del fegato è di circa 10minuti.

  3. Sbucciate ed affettate finemente le cipolle, mettete via il fegato tenendolo al caldo, nella solita padella con 1 cucchiaio di olio evo fate rosolare le cipolle a fiamma bassa. Per ammorbidirle occorreranno 15-20 minuti, salatele e, a fine cottura sfumate con l’aceto bianco balsamico.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *