Crea sito

Sgabei, panzanelle, pasta fritta, voi come li chiamate?

Sgabei, panzanelle, pasta fritta, voi come li chiamate? In Liguria e Lunigiana sono Sgabei, in Versilia Panzanelle, da non confondere con la panzanella Toscana che è tutt’altro, in Emilia pasta fritta. Si tratta di una pietanza molto antica preparata dalle massaie per gli uomini che lavoravano nei campi; in pratica, con la farina gialla le massaie facevano dei panini da friggere nello strutto, che accompagnavano i salumi ed i formaggi. Gli sgabei sono molto apprezzati ancora oggi, perchè rappresentano un legame con le tradizioni locali ed un gustoso antipasto o secondo piatto, anche se a differenza di un tempo, si utilizza prevalentemente farina bianca al posto di quella gialla. Gli sgabei sono ottimi sia al naturale, leggermente salati in superficie, che riempiti con formaggi o affettati. Qualcuno attualmente ha anche provato a farne oggetto del fine pasto come dolce, farciti di crema pasticcera o cioccolata,

  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione2 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni20/25 pezzi
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gFarina Manitoba
  • 7 gLievito di birra fresco
  • 250 mlacqua tiepida
  • 1 pizzicoZucchero
  • 12 gSale
  • 3 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • q.b.Olio di semi di arachide (x friggere)

Preparazione

  1. Sciogliete il lievito di birra nell’acqua tiepida, poi versatelo in una terrina. Aggiungete sale, zucchero e farina poi, molto lentamente, iniziate a versare l’acqua. Impastate con cura, poi aggiungete l’olio fino ad ottenere un composto omogeneo. Appallottolate per bene l’impasto e mettetelo in una terrina: copritelo con la pellicola e fatelo lievitare (per almeno un’ora, io se posso almeno 2 ore lo lascio gonfiare).

  2. Prelevate dei pezzi di pasta dall’impasto e stendeteli con il mattarello in uno spessore di 3-4mm

  3. Poi con una rotella tagliate la pasta a losanghe e strisce

  4. Man a mano sistemate gli sgabei su un cannovaccio e lasciateli riposare per 20-30  minuti Scaldate l’olio per friggere in una padella capiente

  5. Immergete gli sgabei un pò alla volta nell’olio bollente, vedrete come si gonfieranno e diventeranno belli dorati, girateli di tanto in tanto in modo che la doratura sia uniforme

  6. Lasciare asciugare gli sgabei su carta assorbente e salare leggermente

  7. Servire caldissimi con salumi, stracchino o squacquerone , gorgonzola dolce cremoso, sentirete che bontà!

Note

2,8 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

2 Risposte a “Sgabei, panzanelle, pasta fritta, voi come li chiamate?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)