Veloci Spaghetti alla Carrettiera con pomodoro!

Veloci Spaghetti alla Carrettiera, Veloci e buonissimi! Nascono in Sicilia nei primi del ‘900. Una ricetta povera e gustosa “escogitata” proprio dai carrettieri, persone che svolgevano un mestiere scomparso già nel dopoguerra, trasportavano sui loro carri trainati da asini o cavalli, merce altrui o persone in cambio di qualche soldo. Allora i trasporti conto terzi erano un lavoro poco remunerativo: capitava che un carrettiere con un carico merce per conto di un contadino non ricevesse denaro, ma piuttosto patate e acciughe salate. Quando carrettiere e cavallo dovevano riposare o mangiare qualcosa, gli scarsi denari non permettevano certo di fermarsi nelle osterie, perciò il pasto consisteva in una ricetta con ingredienti portati da casa: pasta (utile a riempire lo stomaco), una pentolina, aglio secco, sale, una scodella, una boccetta d’olio, pane secco e una grattugia. Qualche erba aromatica la si rubacchiava o la si trovava spontanea sui bordi della strada.
Da qui nascono gli spaghetti alla carrettiera che negli anni hanno subito varianti con aggiunta di pomodori pelati (come nella mia ricetta) o pecorino e che la cucina romana propone con aggiunta di funghi.

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 7-8 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 porzioni
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 160 g Spaghetti N°5
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • 4 cucchiai Polpa di pomodoro
  • 3 cucchiai prezzemolo tritato
  • 4 cucchiai Pecorino romano (grattugiato)
  • q.b. Sale
  • 1 spicchio Aglio
  • q.b. Pepe nero

Preparazione

  1. Questa è la versione con pomodoro  della Carrettiera, quindi mettete a bollire una pentola d’acqua per gli spaghetti. In una padella capiente dove poi salteremo la pasta aggiungere olio evo, pepe e aglio, scaldare e poi aggiungere la polpa di pomodoro o dei pomodorini maturi. Far cuocere 5-8 minuti a fiamma bassa. Salare

  2. Appena l’acqua bolle salarla e buttare gli spaghetti. Cuoceranno in circa 7 minuti. Nel frattempo grattugiate il pecorino e tritate il prezzemolo fine.

  3. Sembra un quadro della bandiera italiana no? Invece sono gli spaghetti scolati e spostati in padella con pecorino e prezzemolo. Saltate la pasta per un paio di minuti in modo da amalgamare bene il sugo.

  4. Servite gli spaghetti alla Carrettiera ben caldi….Buon appetito!

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »

Enjoy this blog? Please spread the word :)