Low cost menù: polpette con pane e pecorino in salsa

Low cost Menù con le polpette di pane e pecorino servite in salsa di pomodoro. Le polpette sono un’altra mia mania, mi piacciono molto e sono “intelligenti” perchè possono essere un’ottimo piatto di riciclo e si prestano a preparazioni con tanti ingredienti. Quelle di oggi sono molto buone e semplici da preparare. Sono più buone se preparate prima e quindi cosa aspettate?

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 porzioni
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 100 g mollica di pane (tipo pugliese)
  • 2 Uova
  • 3 cucchiai Pangrattato
  • 3 cucchiai Pecorino
  • 3 cucchiai Parmigiano reggiano
  • q.b. Prezzemolo (tritato)
  • q.b. Sale
  • q.b. olio per friggere
  • q.b. Polpa di pomodoro
  • q.b. Basilico
  • q.b. Timo

Preparazione

  1. Mettete a bagno la mollica di pane nell’acqua o nel latte per qualche minuto, finchè non è morbida, poi strizzatela e trasferitela in una ciotola capiente.

  2. A parte, sbattete le uova con una forchetta, poi unitele alla mollica mescolando bene e fate riposare l’impasto una decina di minuti.

  3. Aggiungete il pecorino, il prezzemolo e il pan grattato (abbondate pure con tutti e tre) fino ad ottenere un composto omogeneo e morbido, con cui si possano formare delle polpette.

  4. Preparate polpettine della dimensione di una noce appallottolando l’impasto con le mani.

  5. Preparate polpettine della dimensione di una noce appallottolando l’impasto con le mani, poi passate le polpettine nel pan grattato e friggetele in olio ben caldo finchè non sono ben dorate.

  6. Una volta finito di friggere, scolate le polpette su uno scottex e aggiustatele di sale e pepe.

     

  7. Servite le polpettine tiepide con una salsa di pomodoro leggera con aglio, basilico e timo.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »

Enjoy this blog? Please spread the word :)