Crea sito

Carnevale con chiacchiere fritte!

La storia delle chiacchiere di Carnevale è molto antica. Le origini risalgono, infatti, a quando nell’ antica Roma si celebravano i Saturnali, una festa molto simile al Carnevale odierno. Durante questo periodo di banchetti e feste popolari, in cui tutti i canoni sociali venivano ribaltati, uno dei simboli d’eccesso erano le frictilia, dolci fritti nel grasso di maiale, distribuiti alla folla fra le strade della città. Apicio, uno dei più raffinati buongustai dei tempi antichi, descrive così la preparazione delle chiacchiere nel suo “De re coquinaria”: “Frittelle a base di uova e farina di farro tagliate a bocconcini, fritte nello strutto e poi tuffate nel miele”.

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 porzioni
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 200 g Farina
  • 40 g Burro
  • 2 cucchiai Zucchero
  • 1 Uova
  • 1 bicchierino rhum

Preparazione

  1. Sciogliere lo zucchero con il burro

  2. In una ciotola o su una spianatoia versare la farina, aggiungere il burro e lo zucchero, l’uovo, il rhum ed un pizzico di sale

  3. Lavorare il tutto fino ad ottenere una pasta morbida e asciutta. Stenderla con il mattarello molto sottile e ritagliare delle losanghe e dei rettangoli.

  4. Friggere in olio di semi ben caldo ed abbondante. Spolverare con zucchero vanigliato e mangiare!

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *