La Pasta Matta ed i suoi impieghi, la torta rustica bietole e ricotta senza uova

Questa torta rustica è un compromesso tra la classica torta salata e la torta d’erbi lunigianese (che prima o poi farò..). Prima di tutto la pasta usata è priva di uova e burro ed è fatta solo con farina, olio, acqua e vino (poco). Quindi è più leggera e salutare per la linea (anche questo conta). Seconda cosa nel ripieno ho solo bietola e poca altra verdura, mentre nella torta d’erbi vanno erbe spontanee locali e porro, zucchina e anche zucca e, secondo alcune ricette, pure l’uovo ma non la ricotta. Per cui la mia torta rustica è a metà strada tra questo e quello, ma, vi assicuro, è venuta buonissima! Provatela e non vi pentirete!

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 35 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 6 porzioni
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 500 g Bietole
  • 100 g cicoria rossa
  • 100 g bietola rossa
  • 250 g Ricotta vaccina
  • 30 g Pecorino
  • 30 g Parmigiano reggiano
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Prima di tutto fare la pasta matta link ricettahttps://blog.giallozafferano.it/cookinprogress/2017/10/24/la-pasta-matta-ed-suoi-1-000-impieghi/  Poi mettere a mollo in acqua e bicarbonato le bietole e le cicoriette, sciacquare diverse volte e lessare in poca acqua. Scolare e fare raffreddare in un colino. Una volta tiepide tagliuzzarle in modo grossolano e sistemarle in una ciotola. Unire la ricotta e mescolare, di seguito unire i formaggi grattugiati ed assaggiare di sale.

     

  2. Stendere la pasta matta in una sfoglia molto sottile e rivestire una tortiera , la mia ha il fondo estraibile, facendo uscire la pasta in più. Versare il nostro impasto all’interno e livellarlo.

  3. A questo punto coprire con la pasta in eccedenza, avendo cura di sovrapporre un unico strato, deve essere molto fine, la mia si è anche un rotta qua  e là in superficie.

  4. Infornare in forno caldo  a 180° per 35 minuti. Sfornare e far raffreddare. E sentirete che bontà!

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)