Crea sito

La Pasta Matta ed i suoi impieghi: Strudel di mele e pinoli

Lo strudel, termine tedesco che significa “vortice”, è una preparazione formata da pasta arrotolata o ripiena. Può essere dolce o salata ma la versione più nota è lo strudel di mele con pinoli, uvetta e cannella. Dalla storia gastronomica risulta che questa preparazione risale all’Impero Bizantino, in cui ancora oggi si prepara la baklava, e deve la sua diffusione dalle invasioni turche, che hanno portato la cultura dello strudel nell’Impero austro-ungarico e da lì in tutto il mondo. In Italia, lo strudel di mele è ancora oggi un dolce preparato tipicamente nelle terre del Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia e Veneto che, in passato, erano sotto la dominazione austro-ungarica. La mia versione è senza uvetta perchè in famiglia piace così, provatela con questa pasta e vedrete che è tutta un’altra cosa….Fatemi sapere!!!

  • Preparazione: 80-90 Minuti
  • Cottura: 35-40 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 8 porzioni
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 200 g Farina 00
  • 4 cucchiai Olio extravergine d'oliva (o di semi)
  • 60 ml acqua fredda
  • 2 cucchiai Vino bianco secco
  • 1 pizzico Sale
  • 1 kg Mele
  • 50 g Pane grattugiato
  • q.b. Zucchero di canna
  • 1 limone
  • q.b. Pinoli
  • q.b. cannella (facoltativa)
  • 2 cucchiai Burro

Preparazione

  1. versare a fontana la farina, al centro aggiungere i liquidi ed il pizzico di sale. Iniziare ad impastare con una forchetta, poi quando si formano delle briciole,  impastare a mano.

  2. Formare una palla e far riposare coperta per 40 minuti. Poi stendere la pasta molto sottile.

  3. Lava le mele, sbucciale, togli il torsolo e affettale sottili; raccoglile in una ciotola capiente insieme ai pinoli, la scorza grattugiata del limone non trattato e una spolverata generosa di cannella . Mescola delicatamente gli ingredienti, copri con un coperchio o con un piattino e tieni da parte. Passa al mixer la mollica di pane e falla rosolare in una padella antiaderente con 50 gr di burro; lasciala intiepidire.

  4. Stendi la pasta  con il mattarello in un largo rettangolo molto sottile. Aiutati anche con le mani per allargare la pasta. Cospargi la sfoglia con il pane abbrustolito, lasciando libero tutt’attorno un bordo di 2-3 cm. Con un grosso cucchiaio distribuisci uniformemente il ripieno sopra alla sfoglia.

  5. Per comodità ho preparato lo strudel sulla placca foderata con carta da forno, arrotola la pasta, poi sigilla con cura le estremità. Scalda il forno a 180°. spennellalo con il burro fuso  e  spolvera con cannella, informa e cuoci per 35-40 minuti. Servi lo strudel di mele tiepido spolverizzato con lo zucchero a velo.

  6. Buon Appetito!

Note

A seconda della regione, l’impasto viene preparato in modi diversi. In Trentino si utilizza la pasta frolla, con tanto burro, che dona all’ impasto friabilità e croccantezza. Anche la pasta sfoglia è molto amata per la preparazione dello strudel. Altri ancora utilizzano un impasto lievitato, questo rende lo strudel un po’ meno soffice di quello originale, ma sciolto in una crema di vaniglia è veramente delizioso.

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *