Stortini in umido come si cucinano in Toscana

I fagiolini in umido sono squisiti, quando è la stagione degli stortini, (fagiolini bianchi dalla forma ad arco), me li cucino spesso e come per i fagiolini di Sant’Anna la cottura in umido è la morte sua! Lo stortino Toscano è stato importato dalle zone litoranee (Massa-Sarzana) nella Lucchesia  dove si è ampiamente diffuso, per le sue qualità organolettiche e l’ottima produttività. Il fagiolo stortino  è ottimo in tutte le preparazioni tipiche dei cosiddetti fagioli mangiatutto ma, questo, vede esaltate le sue caratteristiche nella tipica preparazione “in umido”, che vi vado ad illustrare…

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 20/25 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 porzioni
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 250 g fagiolini stortini
  • 300 g polpa fine di pomodoro o pelati
  • 1 spicchio Aglio
  • 1 mazzetto Prezzemolo
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Lavare e spuntare i fagiolini, io li lascio in acqua con bicarbonato per una decina di minuti poi li sciacquo. Fare un trito con aglio e prezzemolo, chi vuole può aggiungere peperoncino, oliare una padella e far soffriggere.

    Unire i fagiolini e far andare in padella per 10-15minuti.

  2. Unire la polpa o i pelati spezzettati , un goccio d’acqua tiepida e portare a cottura.

  3. Salare a piacimento e servire caldi. Ottimi anche con spezzatino o pollo.

Note

2,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)