Tartare di Salmone fresco con capperi di Pantelleria e Maionese alla curcuma

La tartare di salmone è un piatto semplice e squisito, a base di pochi ingredienti e adatto anche per esser servito nelle grandi occasioni.
Ottima sia servita “in purezza” sia personalizzata con altri ingredienti come
in questa ricetta, il salmone viene insaporito con un freschissimo condimento a base di scorza e succo di limone e capperi dissalati di Pantelleria Igp  che danno carattere al gusto di base pur rispettandone la semplicità.
Ma bisogna tener presente che l’aceto o il limone hanno il solo scopo di dare sapore alla tartare, non sono sufficienti a rendere il pesce crudo più sicuro. È quindi molto importante utilizzare del salmone precedentemente abbattuto o, al massimo, congelare il pesce crudo a -20° per più di 24 ore e poi decongelarlo in frigo. Questo aiuterà a combattere la formazione di microrganismi patogeni e a ridurre il rischio di anisakis. Personalmente lo acquisto già abbattuto al Supermercato per evitare ogni rischio di contaminazione. Alla tartare ho aggiunto dei germogli di ravanello e barbabietola rossa ed una maionese (ricetta maionese vegana già pubblicata) arricchita con polvere di curcuma. Un piatto semplice ma presentato in grande stile perchè, come dico sempre, anche l’occhio vuole la sua parte! Buon appetito!

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Porzioni:2 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 350 g salmone
  • 1 Limoni
  • 2 cucchiai Capperi sotto sale
  • 3 cucchiai Olio extravergine d’oliva
  • q.b. Sale fino
  • q.b. Germogli di barbabietola
  • q.b. Germogli di ravanello
  • 140 ml Olio di semi
  • 100 ml Latte di soia
  • 1 cucchiaino Curcuma in polvere

Preparazione

  1. Tagliate il salmone (precedentemente pulito e abbattuto) a dadini molto piccoli. Mescolateli in una ciotola con  il succo di limone,  i capperi precedentemente dissalati e tritati finemente, due cucchiai d’olio, sale. Lasciate insaporire per qualche minuto.

  2. Dividete la tartare in due parti e servitele nei piatti all’interno di un coppapasta; pressate bene, quindi rimuovete lo stampino. Decorate con fili di germogli  a vostro piacimento. Nel bicchiere del minipimer versate il latte di soia, il sale, due-tre gocce di limone e iniziate a versare a filo l’olio montando con il minipimer la maionese. Aggiungere la curcuma e continuare a montare cercando la giusta consistenza. Servire decorando il piatto con la maionese alla curcuma.

Note

Le tartare di pesce sono ottime e rinfrescanti d’Estate, molto piacevoli come antipasto o secondo leggero. Si può utilizzare anche frutta per insaporire e dare freschezza alla tartare.

Please follow and like us:
error
Precedente Insalatina di mare saporita #cookinprogress Successivo Pennette alla crudaiola con verdure e profumi dell'Estate, versione#cookinprogress

Lascia un commento