Insalata fredda con riso integrale

Da qualche tempo ho abbandonato quasi completamente l’uso del riso bianco raffinato e preferisco invece il riso integrale che ha maggiori vantaggi per la salute. Allora perché non usarlo anche per l’insalata di riso? In questa insalata fredda con riso integrale  vi propongo un accostamento di sapori che prevede l’uso di sole verdure e legumi. In questo modo la ricetta è perfetta anche per chi segue una dieta macrobiotica o vegan. L’accostamento infatti di cereali integrali, legumi e verdure è perfettamente bilanciato e può essere considerato un gustoso piatto unico.

Se ti può interessare sapere qualcosa in più sul riso integrale, puoi leggere alla fine di questo articolo.

 

Insalata fredda con riso integrale

 

INSALATA FREDDA CON RISO INTEGRALE

Difficoltà: facile
Tempo: 1 ora + tempo di raffreddamento

 

INGREDIENTI (per 4 persone)

280 g di riso integrale

3 carote

3 coste di sedano (quelle più interne, più tenere)

30 olive nere snocciolate circa

30 olive verdi snocciolate circa

5-6 cucchiai di fagioli lessati (io ho usato fagioli rossi “Kidney”)

6-7 carciofini sottolio

3 cucchiai di olio extravergine di oliva

2-3 cucchiai di salsa di soia

 

PREPARAZIONE

Per preparare l’insalata fredda di riso integrale sciacquare il riso e cuocerlo in pentola normale coperta per circa 45 minuti oppure 30 minuti in pentola a pressione. La quantità di acqua per la cottura deve essere due volte e mezza il peso del riso. Controllare durante la cottura ed eventualmente aggiungere mezzo bicchiere di acqua. Alla fine il riso deve essere asciutto. Mettere subito il riso in una insalatiera e sgranarlo aggiungendo l’olio.

Mentre cuoce il riso tagliare molto sottilmente a rondelle le carote e il sedano a fettine. Se necessario snocciolare le olive e spezzettarle grossolanamente. Spezzettare anche i carciofini. Aggiungere tutti questi ingredienti e anche i fagioli al riso freddo. Insaporire con la salsa di soia e se necessario con un pizzico di sale.

 

Insalata fredda con riso integrale

 

PROPRIETA’ DEL RISO INTEGRALE

Per avere un’idea delle proprietà nutritive che vanno perse nella lavorazione del riso bianco raffinato è sufficiente pensare che la quantità di sali minerali disponibile si abbassa quasi del 70%; anche la percentuale di vitamine, amido e proteine subisce una forte diminuzione. Per non parlare poi della fibra alimentare, sostanza molto utile al mantenimento della salute del nostro organismo, che nel riso bianco raffinato sparisce completamente.
 
Il riso integrale è soprattutto un alimento rinfrescante, disintossicante e lievemente lassativo; è un cereale che, in quanto privo di glutine, può essere consumato senza alcun problema dalle persone interessate dal morbo celiaco.
 
Il riso integrale è un alimento altamente digeribile e quindi non affatica lo stomaco , l’ideale per chi ha problemi di sonnolenza dopo i pasti. Può essere consumato in caso di problemi di sovrappeso al posto della pasta possibilmente in abbinamento a verdure.
 
Il consumo di riso integrale è consigliato alle persone sottoposte a dieta dimagrante in quanto, l’energia accumulata, viene consumata in modo lento ed omogeneo durante tutta la giornata senza che si accumulino depositi di grasso.
La niacina invece, una vitamina del gruppo B presente nel riso integrale, ha proprietà protettive nei confronti dell’apparato cardiocircolatorio e gastrointestinale.
Il riso integrale aiuta a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue, quindi è una scelta ottima per chi soffre di diabete.

Related Post

Precedente Il finocchio, caratteristiche, proprietà e ricette Successivo Torta mimosa vestita di frutta

Lascia un commento