CHURROS

Per chi non lo sapesse i churros sono uno spuntino, a base di pastella fritta, molto usati in Spagna e in America-Latina. Vengono venduti in vere e proprie Churrerie, alcune storiche, con una spolverata di zucchero. Immaginateli a colazione inzuppati nella cioccolata calda alla cannella fatta da voi con il mix gia’ pronto (vedi ricetta al link).
Essendo una preparazione semplice, con solo acqua e farina, i churros si possono accompagnare anche a salse salate. Anche la forma dei churros puo’ variare, la classica e’ a bastoncino lungo 14 centimetri, oppure chiusi ad asola come fanno i catalani al nord della Spagna.
Riguardo alla ricetta, ho visto in giro per il web variazioni di ogni genere, ma il comune denominatore e’ sempre acqua e farina dello stesso volume, esempio: 1 tazza di acqua, 1 tazza di farina e un pizzico di sale. Ho anche provato le varianti ma non sono rimasta soddisfatta, percio’ continuero’ a farli rispettando la semplicita’ degli ingredienti e le origini povere.
Nei luoghi di origine dei churros hanno le apposite trafile per formarli, la churriera, a meno che non ne abbiate una anche voi vi dovrete organizzare con una sac a poche in silicone ed una punta grande a stella.
Io mi trovo benissimo, realizzo con questa ricetta 25 churros, e si vede anche dalle foto quanto bellini.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura4 Minuti
  • Porzioni25
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaSpagnola

Ingredienti

  • 400 gacqua
  • 200 gfarina 00
  • 3 gsale fino (1/2 cucchiaino raso)
  • 100 gzucchero (da spolverare sopra)
  • q.b.olio di arachide (per friggere)

Preparazione

  1. Mettete l’acqua in un pentolino con il sale e portatela ad ebollizione. Versate dentro la farina tutta in una volta, mantecate bene il composto con un cucchiaio di legno e tenetelo per 1 minuto sul fuoco, poi spegnete la fiamma.

  2. Versate la massa di pasta sul piano di lavoro, leggermente unto con un velo di olio per non farla attaccare. Allargatela un po’ e lasciatela intiepidire prima di procedere all’impasto, che dovra’ risultare liscio e omogeneo.

  3. Se non avete una trafila apposita per fare i churros, niente paura, con una sac a poche in silicone e una punta grande a stella potrete ugualmente realizzarli. L’impasto non e’ morbidissimo, quindi dovrete leggermente spingere l’impasto per formarli, ma e’ un gioco da ragazzi.

  4. Preparate un foglio di carta forno o di alluminio per adagiare i churros formati e mettete l’impasto ancora tiepido dentro la sac a poche. La lunghezza tradizionale del bastoncino e’ di 14 cm. Scegliete la forma che preferite, anche ad asola, formateli e preparatevi per friggerli. La dose e’ per 25 churros.

  5. Scaldate l’olio di semi di arachidi e quando avra’ raggiunto la giusta temperatura immergetene 2 churros per volta. Cuoceteli per 3-4 minuti al massimo e quando saranno di un bel colore ambrato, non scuri, scolateli.

  6. Spolverizzateci sopra con un velo di zucchero e gustateli. Con una buona tazza di cioccolata calda e cremosa, si intingono dentro e si mangiano. Oppure con crema o panna montata. Sono uno spuntino senza tante pretese che da tanta soddisfazione.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da melogranierose

Benvenuta/o nella cucina di Melogranierose. In questo blog troverai ricette veloci, semplici e gustose per fare felici tutti a tavola, qualsiasi sia la sua filosofia alimentare. Allacciatevi il grembiule e accendete i fornelli che iniziamo a cucinare !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.