Focaccia barese – ricetta originale

La focaccia barese è uno di quei cibi che bisogna assolutamente provare almeno una volta nella vita, da gustare appena sfornata da uno dei panifici di Bari, anche se prepararla in casa è possibilibilissimo e, anzi, dà grande soddisfazione!

Per i baresi, la focaccia, insieme ai Panzerotti , è una vera istituzione. Si mangia a qualsiasi ora della giornata, perchè è sempre il momento e il posto giusto per gustarla, è immancabile sulle tavole delle feste e nei pranzi domenicali, durante le uscite e le scampagnate, mentre si fa una passeggiata sul fantastico lungomare di Bari, magari accompagnata da una bella birra ghiacciata (per i baresi ce n’è solo una! :D)..insomma, la focaccia barese è una cosa seria! E come per tutte le ricette che fanno parte della tradizione più antica di paesi e città, i baresi sono orgogliosi e gelosissimi della propria focaccia, anche se, comunque, nella provincia di Bari, ci sono diverse versioni, con o senza cipolle, più o meno alte, ugualmente buone, ma diverse da quella del capoluogo.

Di focacce ne ho mangiate davvero tante, ma quella barese è insuperabile! Sul web vedo tante  focacce spacciate per focacce baresi, che, in realtà,  non hanno nulla a che vedere con quella originale (troppo alte, troppo bianche, troppo poco condite e via dicendo), per cui diffidate dalle imitazioni!

Quella che vi propongo è la ricetta del panettiere Giovanni Di Serio, Presidente del Consorzio della Focaccia Barese, trovata sul sito Camin Vattin, io ho apportato solo qualche leggera modifica per adattarla alle mie esigenze, ma per il resto..vi dico soltanto “Provatela!”..è morbidissima, con i bordi croccanti e tanti pomodori succosi e tante olive baresane, che la rendono assolutamente perfetta!

Allora? Pronti a mettere le mani in pasta? Vediamo subito insieme come si prepara la buonissima focaccia barese!

Se volete provare anche altre focacce, date un’occhiata anche a queste ricette: Focaccia di Nino con Bimby e senzaFocaccia ortolana morbidissimaFocaccia morbida con patate cipolla rossa e pancettaFocaccia di patate ripiena morbidissimaFocaccia di fiocchi di patate alle erbe aromaticheFocaccia rustica carciofini noci e philadelphia…tante altre idee le potete trovare nella mia raccolta di Ricette di focacce e pizze rustiche .

Seguimi anche su Facebook –  Instagram –   Pinterest – Google+ –  Twitter 

focaccia barese ricetta originale
  • Difficoltà:Bassa
  • Porzioni:2 focacce da 32 cm
  • Costo:Molto Basso

Ingredienti

  • 300 g Farina di grano tenero di tipo 0
  • 200 g Semola di grano duro rimacinata
  • 100 g Patate
  • 5 g Lievito di birra fresco
  • 15 g Sale fino
  • 10 g Zucchero
  • 50 g Olio extravergine d’oliva per l’impasto (più quello necessario per ungere la teglia e la focaccia)
  • 320-350 ml Acqua
  • 400 g Pomodorini ciliegino (ma vanno bene anche i pomodori a grappolo)
  • 20 Olive baresane
  • q.b. Sale grosso per la superficie
  • q.b. Origano

Preparazione

  1. focaccia barese originale

    Vediamo insieme come preparare la buonissima focaccia barese. Vi consiglio di utilizzare una planetaria o il Bimby per l’impasto, perchè per la perfetta riuscita della focaccia, è necessario lavorare l’impasto molto bene e a lungo.

  2. Prima di tutto lessate la patata, sbucciatela e passatela nello schiacciapatate.

  3. Nella ciotola della planetaria, mettete circa 320 ml di acqua (il resto, se necessario, lo aggiungete dopo), il lievito, l’olio e lo zucchero. Fate sciogliere il lievito per un paio di minuti.

  4. Aggiungete la patata schiacciata e lavorate alla minima velocità per un paio di minuti.

  5. Aggiungete poi la farina e la semola rimacinata e, per finire, il sale. Cominciate ad impastare, aumentando gradualmente la velocità, fino ad arrivare ad una velocità sostenuta del gancio della planetaria.

    Impastate per almeno 10-15 minuti e se l’impasto è troppo duro, aggiungete un altro pochino di acqua: il risultato finale dovrà essere un impasto non sodo, ma molliccio e un po’ appiccicoso.

  6. Vi accorgerete che l’impasto è pronto e ben incordato quando si staccherà dalle pareti della ciotola e si “aggrapperà” al gancio della planetaria. Se dovesse far fatica a staccarsi dalle pareti, aggiungete una spolverata di farina (non troppa, però!).

  7. Dividete in due l’impasto, oliatelo bene e mettete le due palle in due ciotole, chiudete con pellicola e lasciate lievitare fino al raddoppio. A seconda delle temperature esterno ci vorranno dalle 6 alle 10-12 ore (quindi se, per esempio, volete farla per il pranzo domenicale, vi conviene impastare già dal sabato sera).

  8. Quando l’impasto sarà pronto, prendete due teglie da 32 cm di diametro, mettete un generoso filo d’olio e ungete tutto il fondo.

  9. Stendete la focaccia, rigorosamente con le mani, e in particolare con le punte delle dita. Mi raccomando, non fatela troppo alta, la focaccia barese originale deve essere alta al massimo 1,5 cm!

  10. Lavate i pomodorini ciliegino, spaccateli con le mani e sistemateli sulla focaccia, lasciando cadere il succo del pomodoro sull’impasto. Mi raccomando, abbondate con i pomodori, perchè la focaccia barese è ricca di pomodoro in superficie!

  11. Sistemate anche le olive verdi baresane (abbondate anche con queste che non fa male! :D), mettete qualche granello di sale grosso e un po’ di origano.

  12. Per terminare, fate un’altro giro d’olio in superficie.

    Lasciate lievitare altri 60 minuti e poi procedete alla cottura.

  13. Per far venire la focaccia barese croccante fuori e morbida dentro è importante la temperatura del forno: l’ideale sarebbe cuocerla a 270°, ma se il vostro forno non arriva, potete cuocerla a 250° per circa 20-25.

    Se avete il forno ventilato, cuocetela per i primi 10 minuti in forno ventilato a 250°, poi proseguite la cottura sempre a 250°, ma in forno statico per altri 10-15 minuti.

    La focaccia sarà pronta quando sarà ben dorata ai bordi e in superficie.

  14. ..e ora gustatevi tutta la bontà della focaccia barese..calda, appena sfornata, ma anche tiepida o fredda..è sempre una bellissima esperienza per il palato!

    Provatela e fatemi sapere!

Vi potrebbero interessare anche

Precedente Torta salata con broccoli e ricotta Successivo Crumble integrale alle fragole

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.