Pitte pie dolci pasquali calabresi

Le pitte pie dolci pasquali calabresi sono dei dolcetti molto golosi che si preparano nel periodo pasquale, uno scrigno di pasta frolla che racchiude un ripieno morbido di frutta secca e marmellata, molto ricco e profumato.
Questa è una ricetta tipica del catanzarese, del vibonese e del crotonese, da me a Reggio Calabria si usano quasi simili come ingredienti ma a forma di mezzaluna ” chiamati “petrali” e preparati nel periodo natalizio.
Le pitte pie chiamate anche nepitelle, mezzelune di pastafrolla contengono un delizioso ripieno a base di mandorle, noci, uvetta, marmellata, vino cotto, cannella e altro a seconda della zona di provenienza, che va preparato e fatto macerare un giorno prima, così diventa più profumato e ricco di gusto.
Ho mangiato anni fa da amici questi dolci ed ho notato molto la somiglianza con i nostri dolci natalizi, che contengono anche caffè nella farcia, ed oggi in forma rivisitata li ho preparati anch’io fra i tanti dolci tipici di Pasquali.
Alcuni usano l’ammoniaca invece del lievito, questa rende il prodotto più friabile, tanti usano lo strutto invece del burro e anche nella farcia invece del vino cotto alcuni usano la marmellata o mostarda di uva, quindi si trovano tante ricette differenti in base anche ai gusti!
Ecco la mia ricetta personalizzata ma altrettanto buona!



Pitte pie dolci pasquali calabresi
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo20 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni18 pezzi
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per le pitte pie dolci pasquali calabresi

Pasta frolla

  • 400 gfarina 00 (circa)
  • 2uova (medie)
  • 130 gzucchero
  • 170 gburro (o strutto)
  • 1/2 cucchiainodi lievito (o di ammoniaca)
  • Mezzascorza d’arancia (grattugiata)

Ripieno

  • 70 gmandorle (tostate)
  • 50 gnocciole (tostate)
  • 80 gcioccolato fondente
  • 50 gfichi secchi
  • 2 cucchiaiarancello (o limoncello o altro liquore)
  • 3 cucchiaimarmellata di arancia
  • Mezzascorza d’arancia (grattugiata)
  • Mezzo cucchiainocannella in polvere

Decorazione

  • 1uovo piccolo (per spennellare)
  • q.b.confettini colorati

Strumenti

  • Planetaria o ciotola a mano
  • Mattarello
  • Stampino rotondo
  • carta da forno
  • Pennello
  • Leccarda
  • Forno

Preparazione per le pitte pie dolci pasquali calabresi

  1. Per la preparazione della pitta pie iniziate dal ripieno che viene preparato il giorno e poi conservato in frigo.
    Tostate in forno per pochi minuti le mandorle e le nocciole e tagliate a pezzetti i fichi e il cioccolato fondente.
    Con un mixer o frullatore date un colpetto alle mandorle, nocciole e fichi, frullateli grossolanamente.

  2. Versate la frutta secca con i fichi e il cioccolato in una ciotola, aggiungete la cannella, la marmellata di arance, la scorza grattugiata e il succo di mezza arancia e il liquore, mescolate bene il tutto, coprite e lasciate riposare per una giornata in frigo.

  3. Pitte pie dolci pasquali calabresi

    Il giorno dopo preparate per prima la pasta frolla.
    L’impasto potete realizzarlo a mano in una ciotola oppure con un semplice robot da cucina o planetaria.
    Nel contenitore della planetaria o della ciotola mettete lo zucchero con le uova, lavorate per qualche minuto gli ingredienti usando la velocità 2, aggiungete il burro a pezzetti leggermente morbido e la scorza grattugiata dell’arancia.

  4. Lavorate ancora poi inserite la farina e il lievito setacciati.
    Lavorate l’impasto velocemente ed amalgamate bene gli ingredienti. Versatelo su un piano di appoggio compattate a mano l’impasto, formate una palla e mettete in frigo a riposare per circa 15-20 minuti.

  5. Riprendete la frolla dal frigo con l’aiuto di un matterello stendetela su un foglio di carta forno, in un disco di circa 1 cm.
    Con la formina tonda che potete comprare qui ricavate tanti cerchi, mettete metà cerchi interi su una leccarda rivestita di carta di forno, farcite con un cucchiaino di farcia e poi coprite con l’altro cerchio forato da uno o più buchini con un beccuccio.

  6. Continuate così fino ad esaurimento dell’impasto, sigillate bene i bordi e poi pressate con i rebbi di una forchetta.
    Spennellate bene la superficie con dell’uovo sbattuto, cospargete di confettini colorati e trasferite la teglia in forno.

  7. Pitte pie dolci pasquali calabresi

    Infornate le pitte pie in forno già preriscaldato a 180° per circa 15 minuti.
    La cottura dipende dalla potenza del vostro forno, quando risultano ben dorati, sfornateli e lasciate raffreddare prima di servire.

  8. Provate anche questa ricetta pasquale tipica calabrese i “Cudduraci”

Anna consiglia…

Per questa ricetta potete utilizzare anche della confettura di uva, noci e uvetta!
Le pitte pie si conservano per diversi giorni chiusi in una scatola o sotto una campana, il ripieno li mantiene morbidi per giorni.
Per le altre ricette sulla Pasqua cliccate qui.

In questo articolo ci sono uno o più link di affiliazioni.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da annaelasuacucina

Cuoca per passione... le mie ricette dal dolce al salato sono quelle che preparo giornalmente per la mia famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.