Hummus di cannellini

Troppo spesso vengono trascurati, snobbati o scarsamente utilizzati in cucina. Sto parlando dei fagioli, una fonte preziosa di nutrienti da cui attingere tanta energia. E l’hummus di cannellini rappresenta per me una delle migliori espressioni di questo legume eccezionale. Provare per credere.

Io autoproduco e tu?

Vi ricordate i nonni quante cose buone che producevano da sè in casa?
Anche oggi si possono produrre alimenti in casa. Auto produrre in casa gli alimenti base della nostra alimentazione è un modo per risparmiare denaro, guadagnare in salute e impiegare al meglio il nostro tempo e perché no la nostra fantasia.

Hummus di cannellini
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    10 (più 8-12 per ammollo) minuti
  • Cottura:
    30-40 minuti
  • Porzioni:
    4 vasetti da 250 g
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • 500 g Fagioli cannellini secchi
  • 2 cucchiai Olio extravergine d’oliva
  • 2 cucchiai Salsa Tahin
  • 1 cucchiaino Cumino in polvere
  • 1 Succo di limone
  • 1 cucchiaino Sale

Preparazione

    1. Mettete in ammollo i fagioli cannellini con 3 litri d’acqua per 8-12 ore.
    2. Scolateli e trasferiteli in una pentola colma d’acqua e cuoceteli per 30-40 minuti.
    3. Scolate i fagioli cannellini tenendo da parte l’acqua di cottura.
    4. Frullateli insieme all’aglio, al cumino in polvere, all’olio extravergine d’oliva, alla salsa tahin, al limone spremuto e aggiungete il sale.
    5. Se la salsa vi dovesse dembrare troppo densa, stemperatela con uno o due cucchiai di acqua di cottura dei cannellini.
    6. Conservate l’hummus di cannellini in frigorifero se lo consumate subito. Altrimenti se lo volete conservare per 6-8 mesi in dispensa occore procedere con la sterilizzazione dopo la chiusura.
    7. Al momento di servire, mescolatelo bene e aggiungete un cucchiaino d’olio extravergine d’oliva.

Note

I fagioli,una bontà troppo spesso trascurata

La cucina moderna ha snobbato per anni i fagioli e i legumi in genere, peccato perché sono una fonte preziosissima di minerali e vitamine. Per non dimenticare soprattutto il loro contenuto in fibre insolubili che garantiscono una buona salute intestinale e in fibre solubili che permettono di rallentare lo sviluppo del diabete 2 e delle malattie cardiovascolari.
Contro il peso in eccesso, inoltre, i fagioli e i legumi, se consumati con regolarità, garantiscono  una sensazione di sazietà prolungata che permette di mangiare meno e sentire meno gli attacchi di fame nervosa, mantenendo un miglior controllo della glicemia.

Curiosità sui fagioli

L’acqua dei fagioli secchi sbacellati serviva tradizionalmente per lavare tessuti di cotone senza alterarne i colori.

 

Se ti piace la mia ricetta

puoi ricevere direttamente la mia newsletter

(trovi il form in home page)

Oppure

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Twitter Google+ Pinterest

Se vuoi vistare il nostro sito clicca su

cadalera.it

oppure seguici su 

Facebook

Twitter

Istagram

Torna alla home

Precedente Tortine vegane e senza glutine con mandarini, mele e nocciole Successivo Tortine di pane raffermo e amaretti farcite di marmellata di scarto di spremuta e ricoperte di cioccolato

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.