Crea sito

Cornetti con puntarelle, pecorino e semi di papavero

cornetti-salati-puntarelle-pecorino

Bastano pochi ingredienti per preparare questi finger food velocissimi, i cornetti con puntarelle, pecorino e semi di papavero. Semplici, pronti in 10 minuti e perfetti per un apericena tra amici.

Vedi anche:


puntarelle
Puntarelle e catalogna

Le puntarelle sono i germogli della Cicoria catalogna, raccolti quando inizia il primo freddo.
La cicoria catalogna fa parte della famiglia delle Asteraceae (un tempo Compositae) e il suo nome scientifico è Cichorium intybus, gruppo catalogna. Prende anche il nome di cicoria asparago – per l’evidente somiglianza dei suoi germogli con i turioni dell’asparago – o cicoria puntarelle. Pur essendo molto conosciuto nella gastronomia romana, la cicoria catalogna è un prodotto tipico pugliese, dove pare sia stata domesticata nel passato la specie spontanea, che arrivava dall’Asia occidentale. La più famosa è proprio la cicoria catalogna di Galatina, assieme alla Molfettese, ma esistono in Italia anche altre popolazioni, come la cicoria catalogna frastagliata di Gaeta in Lazio e la cicoria catalogna Gigante di Chioggia.
Il cespo ha una caratteristica foglia allungata ed è composto da numerose foglie di colore verde scuro da cui spuntano i germogli più chiari: quasi bianchi alla base, diventano di colore verde più intenso mano a mano che ci si avvicina alla punta.
Come tutte le catalogne, le puntarelle sono un alimento molto ricco di sali minerali e vitamine, in particolare la A e la C. Ma ad attirare l’attenzione dei nutrizionisti è soprattutto il contenuto in inulina, presente anche nel topinambur. Le puntarelle svolgono azione diuretica e purificante dell’organismo, favoriscono il buon funzionamento dell’apparato digerente e del fegato.

Cornetti con puntarelle, pecorino e semi di papavero

Ingredienti:
  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 12 puntarelle
  • 100 g di pecorino dolce
  • una manciata di semi di papavero
  • olio evo
  • sale
  • pepe
Procedimento:
  1. Srotolate la pasta sfoglia e tagliatela in dodici spicchi.
  2. Lavate le puntarelle e asciugatele bene.
  3. Salate la pasta sfoglia, regolate di pepe e spruzzate appena con olio evo e cospargete di pecorino.
  4. Distribuite le puntarelle sulla pasta sfoglia.
  5. Richiudete i cornetti salati dalla parte più larga fino alla punta.
  6. Spennellate i cornetti con puntarelle con poca acqua e spolverateli con i semi di papavero.
  7. Posizionate i finger food su una teglia ricoperta di carta da forno.
  8. Cuocete in forno caldo a 200° per 10 minuti circa.
  9. I cornetti con puntarelle, pecorino e semi di papavero sono buoni sia caldi che freddi.

 

Mara Toscani

Appunti e spunti: Cucchiaio d’Argento

Photo Credit: spigoloso.it

Precedente Mais made in Vco, dalla polenta alla birra Successivo Bucce di patata in pastella

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.