Gelo di pomodoro

Quando il periodo estivo volge alla fine del suo ciclo mi prende sempre un po’ di malinconia. Perciò continuo ad invitare gli amici per fare una cena fredda, spesso sul balcone, così da avere la sensazione che l’estate non sta finendo… a dispetto della famosa canzone! Una delle ricette più gettonate e che stupisce sempre è il gelo di pomodoro. Si tratta di un antipasto al bicchiere molto sfizioso che ricorda un po’ il gelo di melone siciliano. Il succo di pomodoro viene addensato dalla gelatina, in modo che sembri una sorta di budino. L’accompagnamento con il sedano poi dona quella sensazione di freschezza che è davvero eccezionale.

Il bello di questa ricetta è che puoi preparare il gelo di pomodoro anche con largo anticipo, così avrai tutto il tempo per occuparti del resto, e potrai servire all’ultimo questo sfizioso antipasto. Che sia appena iniziata o che stia finendo, l’estate avrà un sapore tutto diverso grazie al gelo di pomodoro. Perciò comincia ad invitare i tuoi amici che li stupirai tutti! Vediamo come si fa.

 

 

Ingredienti per 4 persone:

650 g di pomodori ramati,
20 g di gelatina in fogli,
2 coste di sedano,
la punta di un cucchiaino di pasta di peperoncino,
una presa di sale,
un pizzico di pepe nero macinato,
un filo d’olio extravergine d’oliva,
poche gocce di succo di limone.

 

ricetta gelo di pomodoro, peccato di gola di giovanni

 

Preparazione del gelo di pomodoro:

  • Per cominciare stacca i pomodori dai rametti, sciacqua bene e asciuga prima di praticare un taglio a croce sulla base. Metti a bollire dell’acqua in una pentola e, non appena è a temperatura, immergi i pomodori e lasciali cuocere per 1 minuto. Raccoglili in un recipiente e lasciali intiepidire.

gelo di pomodoro, peccato di gola di giovanni 1

  • Nel frattempo versa dell’acqua fredda in un recipiente e immergi la gelatina in fogli, lascia reidratare per una decina di minuti. A questo punto i pomodori saranno più freschi, spellali con l’aiuto di un coltellino. Man mano taglia in quattro parti e raccogli in un mixer. Aziona le lame il tempo necessario per ottenere una purea, frullando troppo infatti il pomodoro potrebbe diventare arancione.

gelo di pomodoro, peccato di gola di giovanni 2

  • Trasferisci il composto in un pentolino in cui hai già sistemato un colino. Quindi setaccia il composto finché sul fondo non resteranno soltanto i semi. Aggiungi un pizzico di sale e la pasta di peperoncino, mescola e trasferisci sul fuoco.

gelo di pomodoro, peccato di gola di giovanni 3

  • Scalda per qualche minuto a fuoco dolce e, non appena è sufficientemente caldo, aggiungi al composto la gelatina. Raccoglila dall’acqua lasciando scolare quella in eccesso. Poi versala nel pentolino, spegni e mescola bene. Sistema 4 bicchieri su un vassoio e poi versa al loro interno il composto. Se non vuoi sporcare tutti i bordi del bicchiere puoi utilizzare un imbuto. Adesso sistema il vassoio in frigorifero e lascia rassodare per almeno 2 – 3 ore.

gelo di pomodoro, peccato di gola di giovanni 4

  • Nel frattempo stacca le coste di sedano e sciacqua per bene. Poi taglia a tocchetti di circa 1 cm e man mano raccogli in una ciotola. Guarnisci con un pizzico di sale, un filo d’olio e qualche goccia di limone. Mescola bene e lascia in frigo per almeno 3 ore. Non appena il gelo di pomodoro sarà rassodato guarnisci con il sedano.

gelo di pomodoro, peccato di gola di giovanni 5

  • Ecco pronto il tuo fresco e sfizioso antipasto, non dimenticare di servire con dei grissini.

 

ricetta gelo di pomodoro, peccato di gola di giovanni 2

 

Qualche consiglio:

se non hai la pasta di peperoncino non è un problema, puoi sminuzzare quello fresco oppure aggiungere un pizzico di quello essiccato in polvere;
per un tocco più originale invece puoi sostituire il peperoncino con il tabasco;
se vuoi rendere più ricco il gelo di pomodoro accompagna con qualche cubetto di feta o delle scaglie grosse di parmigiano.

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus 🙂

Be Sociable, Share!
 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.