Triglie alla livornese

Ogni volta che vado in Toscana scopro qualcosa di nuovo! I paesaggi sono bellissimi, la storia è ovunque e le bellezze sono davvero mozzafiato: tutto suscita invidia nel mondo! E vogliamo non parlare del cibo? Io amo la cucina toscana! Dalla collina al mare offre davvero tantissima varietà. Una terra che offre piatti per tutti dagli amanti della cacciagione, a quelli che invece preferiscono piatti ricchi ma veg! Inoltre i toscani sono anche degli ottimi burlatori: sanno giocare astutamente anche sui nomi delle pietanze con i famosi fagioli all’uccelletto dove degli uccelli non c’è nemmeno l’ombra!

Ma oggi ci spostiamo in riviera dove l’estate brulica di persone, la movida è già attivissima e i ristoranti sfornano i migliori piatti a base di pesce. Ce n’è uno in particolare che attira la mia attenzione, le triglie alla livornese. Un secondo piatto con un pesce dall’estrazione umile tanto quanto saporito! Il profumino è allettante e i tempi di attesa dono davvero molto brevi per la sua preparazione se pensiamo che comunque è un piatto a base di pesce. Le triglie alla livornese sono perfette per grandi occasioni, festività e cene informali. Insomma direi praticamente sempre, no?

Intanto ti ho parlato della ricetta delle triglie alla livornese, adesso aspetto le tue foto taggandomi su Instagram e utilizzando l’hashtag #giovannicastaldi.

A presto,

Gio’

ricetta triglie alla livornese, peccato di gola di giovanni
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    Dosi per 4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone

  • Triglie (da circa 100 g ciascuna) 8
  • Pomodori pelati 400 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Prezzemolo q.b.

Preparazione

Preparazione delle triglie alla livornese

  1. Per preparare le triglie alla livornese cominciate dalla pulizia del pesce. Per prima cosa bisogna desquamare le triglie: con il dorso di una lama gratta via le squame partendo dalla coda fino ad arrivare al capo. Fai questa operazione in un sacchetto o nel lavandino. Dopodiché taglia tutte le pinne: quelle sotto al ventre, sul dorso e ai lati, infine i baffi. Poi incidi il ventre e scarta le interiora, sciacqua bene il pesce e man mano metti in un piatto.

  2. A questo punto metti in caldo una casseruola e scalda un goccio d’olio insieme ad uno spicchio d’aglio sbucciato. Poi aggiungi i pomodori pelati sminuzzati e lascia insaporire per 15 minuti. Poi elimina lo spicchio d’aglio e aggiusta di sale.

    Triglie alla livornese, peccato di gola di giovanni 2
  3. Tuffa le triglie, copri con il coperchio e cuoci a temperatura media per 5 minuti, dopodiché gira le triglie copri di nuovo e prosegui la cottura per lo stesso tempo.

  4. A fine cottura spolverizza con del prezzemolo tritato e un pizzico di pepe e puoi impiattare.

    Triglie alla livornese, peccato di gola di giovanni 4
  5. Le triglie alla livornese sono pronte per essere gustate!

    ricetta triglie alla livornese, peccato di gola di giovanni 2

I consigli di Giovanni

  • Fai attenzione ai tempi di cottura, in base alla grandezza le triglie, e alla varietà (di fango o di scoglio) possono cuocere in più o meno tempo;
  • Per un sugo più ristretto lascialo cuocere per un po’ di tempo in più, spostando le triglie da parte, altrimenti puoi utilizzare della passata di pomodoro;
  • Se vuoi rendere più succulente le triglie alla livornese sposta in forno per qualche minuto la pentola.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.