Crea sito

Mortadella alla pizzaiola

Dopo una telefonata con la mia famiglia, che è un rituale immancabile, vista anche la lontananza dal nido, in preda ad un po’ di nostalgia ricordavamo alcune ricette che mamma preparava per cena tipo la mortadella alla pizzaiola.
Già, sembra strano sentire questo titolo in quanto si sa che il grande classico è invece a base di fettine di manzo! Eppure non bisogna dimenticare che uno degli ingredienti di base della cucina napoletana è la semplicità.
Questa ricetta, nemmeno tanto giovane, sembrerebbe essere nata non come riciclo ma come vera e propria modifica alla versione classica. Infatti la carne di manzo era molto meno presente rispetto a quella di maiale. In più la massaia doveva impegnarsi ad accontentare il palato della famiglia, esigente di cose saporite, e lo stomaco che per fortuna riusciva ad accontentare grazie al pane e alla pasta, sempre, amici e complici!
La mortadella alla pizzaiola è perciò un esempio di ricetta sfiziosa, semplice e saporita ma che affonda le sue origini nella tradizione. Sono felice di condividere con te questo pezzo di storia napoletana e che appartiene anche alla mia famiglia, e adesso anche a te.
Infine, voglio darti un consiglio: munisciti di un buon pezzo di pane, possibilmente quello cafone napoletano, un po’ bruciacchiato, e fare una bella scarpetta nel buonissimo sugo della mortadella alla pizzaiola.
Le tradizioni vanno sempre osservate 😉

 

Ingredienti per 4 persone:

300 g di mortadella in un’unica fetta, 800 g di pomodori pelati, 1 spicchio d’aglio, un filo d’olio extravergine d’oliva, una presa di sale, un pizzico di pepe nero macinato, un rametto di origano essiccato.

 

ricetta mortadella alla pizzaiola, peccato di gola di giovanni

 

Preparazione della mortadella alla pizzaiola:

  • Per cominciare versa i pomodori pelati in un recipiente e sminuzzali grossolanamente. Poi fai un giro d’olio in padella, unisci uno spicchio d’aglio sbucciato e lascia insaporire per qualche minuto. Quando il fondo sarà ben caldo unisci i pomodori tagliati.

mortadella alla pizzaiola, peccato di gola di giovanni 1

  • Versa un po’ d’acqua all’interno della bacinella, così recupererai la parte che non è scesa giù, e poi unisci ai pomodori. Elimina lo spicchio d’aglio, aggiungi pure un pizzico di sale (non troppo poiché la mortadella rilascerà molto sapore) e lascia cuocere a fuoco dolce per almeno 30 minuti; se fosse necessario aggiungi ancora un po’ d’acqua. Quando il pomodoro sarà sufficientemente cotto potrai aggiungere la mortadella tagliata in 4 parti.

mortadella alla pizzaiola, peccato di gola di giovanni 2

  • Lasciala insaporire una decina di minuti da un lato e poi dall’altro. A fine cottura assicurati che sia giusto di sale, nel caso aggiungine ancora, spolverizza con un po’ di origano essiccato, un pizzico di pepe nero macinato e dai un’ultima mescolata.

mortadella alla pizzaiola, peccato di gola di giovanni 3

  • Ecco pronta la tua mortadella alla pizzaiola, non ti resta che gustarla ancora caldissima!

 

 

 

[box type=”info” style=”rounded”]Qualche consiglio

la mortadella è già molto speziata quindi se preferisci addolcire un po’ il sugo utilizza della cipolla tritata;
invece dei pomodori pelati puoi sempre utilizzare dei pomodori da sugo, durante la bella stagione, o della passata per un risultato più intenso e cremoso;
sentiti libero di personalizzare la tua mortadella alla pizzaiola con gli ingredienti che preferisci, io per esempio ci vedrei bene qualche oliva nera per arricchire il sapore![/box]

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus ti aspetto! 🙂

 

Pubblicato da Giovanni Castaldi

Giovanni classe 86, sono un partenopeo doc, con la grande passione per la cucina! Adoro sperimentare dal dolce al salato indistintamente e ho questo piccolo spazio dove condivido le mie ricette. Segui anche le mie video su Giallo Zafferano!

Una risposta a “Mortadella alla pizzaiola”

  1. con questa ricetta son ritornata ai miei ricordi d’infanzia, la mortadella col sugo era un piatto che mangiavamo molto spesso in collegio dalle suore, un piatto economico ma molto saporito !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.