Insalata capricciosa, ricetta originale e variante light

L’insalata capricciosa è un antipasto tipico della cucina italiana a base di prosciutto, formaggio, verdure e sottaceti, legati insieme generalmente dalla maionese. Come l’insalata russa, l’insalata capricciosa compare spesso tra gli antipasti delle feste natalizie, ma per il suo gusto fresco e stuzzicante viene consumata tutto l’anno, sia da sola che come farcitura di panini e tramezzini.

La ricetta tradizionale dell’insalata capricciosa – probabilmente di origine piemontese, anche se non è certo – prevede carote, sedano rapa, prosciutto cotto e formaggio groviera, a cui si aggiungono a volte verdure sott’olio (funghi e olive). Questa una delle versioni più diffuse, ma a seconda dei gusti e della stagione potete preparare l’insalata capricciosa con verdure diverse. Oltre alla ricetta originale dell’insalata capricciosa io vi propongo anche una versione alternativa, senza sedano rapa (che si trova solitamente solo in inverno) e un po’ più light, preparata con una salsa a base di yogurt molto più leggera della maionese.

Ti potrebbero interessare anche:

insalata capricciosa con prosciutto e formaggio ricetta senza sedano rapa con salsa leggera il chicco di mais
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti dell’insalata capricciosa

Se siete celiaci ricordatevi di controllare che prosciutto cotto, senape e maionese abbiano in etichetta la scritta “senza glutine”.

Ingredienti per l’insalata capricciosa originale

200 g sedano rapa
200 g carote
100 g prosciutto cotto (in una sola fetta)
100 g groviera
1 pizzico sale
200 g maionese
1 cucchiaino senape
1 cucchiaio aceto
40 g olive verdi in salamoia (facoltative)
40 g funghi sott’olio (facoltativi)

Ingredienti per l’insalata capricciosa senza sedano rapa

150 g cavolo cappuccio
200 g carote
100 g groviera
100 g prosciutto cotto (in una sola fetta)
60 g peperone
60 g carciofini sott’olio
40 g olive verdi in salamoia (snocciolate)
1 pizzico sale

Ingredienti per la salsa light da usare al posto della maionese

250 g yogurt bianco naturale
1 cucchiaio senape
1 cucchiaio aceto
2 cucchiai olio extravergine d’oliva
1 pizzico sale
q.b. pepe

Come preparare l’insalata capricciosa

a. Ricetta dell’insalata capricciosa tradizionale

Per preparare l’insalata capricciosa originale dovrete tagliare tutte le verdure a julienne: se avete un’affettatrice con la apposita lama farete molto presto, altrimenti con un po’ di pazienza e un buon coltello otterrete lo stesso risultato.

Iniziate pelando il sedano rapa. Sciacquatelo bene sotto l’acqua corrente, asciugatelo e tagliatelo a fette sottili, quindi tagliate le fette alla julienne. Pelate le carote e tagliate anch’esse alla julienne.

Tagliate allo stesso modo il formaggio e il prosciutto. Riunite il tutto in una capiente insalatiera, condite con un pizzico di sale e mescolate. Aggiungete, se vi piacciono, le olive e i funghi sott’olio tagliati a pezzetti. Unitevi anche la maionese, l’aceto e la senape, amalgamandoli bene al resto degli ingredienti. Coprite l’insalatiera e fatela riposare in frigorifero per un’ora almeno.

b. Ricetta dell’insalata capricciosa senza sedano rapa e senza maionese

Per preparare l’insalata capricciosa in versione light ed estiva innanzitutto ho sostituito il sedano rapa con del cavolo cappuccio cinese, che si trova solitamente in vendita tutto l’anno, e con un po’ di peperone crudo. Al posto della maionese ho preparato una salsa che visivamente le assomiglia molto, ma che in realtà è a base di yogurt e senape.

Cominciate quindi staccando le foglie di cavolo dal cespo, lavatele, asciugatele, eliminate la venatura centrale che è più dura, e arrotolatele a mo’ di involtino. Tagliatelo quindi alla julienne (1). Pelate le carote tagliate anch’esse alla julienne (2).

insalata capricciosa con prosciutto e formaggio ricetta senza sedano rapa con salsa leggera il chicco di mais 1 taglare cavolo e carote

Lavate e asciugate il peperone, eliminate il picciolo, i semi e i filamenti interni, quindi tagliatelo in falde. Riducete le falde alla julienne (3). Sgocciolate i carciofini sott’olio e tagliateli a listarelle (4). Dividete le olive a metà.

insalata capricciosa con prosciutto e formaggio ricetta senza sedano rapa con salsa leggera il chicco di mais 2 tagliare peperoni e carciofini

Tagliate il prosciutto cotto a listarelle sottili (5) e fate la stessa cosa con il formaggio groviera (6).

insalata capricciosa con prosciutto e formaggio ricetta senza sedano rapa con salsa leggera il chicco di mais 3 tagliare prosciutto e formaggio

Ora che tutti gli ingredienti sono pronti riuniteli in una capiente insalatiera e salateli leggermente (7).

Passate quindi a preparare la finta maionese allo yogurt: versate in un bicchiere lo yogurt – per una versione ancor più light potete usare quello magro – la senape, l’aceto, un bel pizzico di sale, l’olio e una macinata di pepe (8).

insalata capricciosa con prosciutto e formaggio ricetta senza sedano rapa con salsa leggera il chicco di mais 4 preparare la salsa

Con un cucchiaino mescolate accuratamente il tutto (9) e versate la salsa così ottenuta sull’insalata capricciosa, mescolando bene per amalgamarla alle verdure (10).

insalata capricciosa con prosciutto e formaggio ricetta senza sedano rapa con salsa leggera il chicco di mais 5 condire l'insalata

Coprite l’insalata capricciosa e fatela riposare in frigorifero per un’ora almeno prima di servirla.

Quanto si conserva l’insalata capricciosa

Se avete condito l’insalata capricciosa con della maionese fatta in casa, è bene che consumiate l’insalata entro un giorno dalla preparazione della maionese, mantenendola sempre in frigorifero. Se avete usato la maionese industriale o la salsa light allo yogurt potete conservarla anche 2 o 3 giorni, sempre in frigorifero.

Ulteriori variazioni sull’insalata capricciosa

L’insalata capricciosa è una parente stretta dell’insalata russa, ma, a differenza di quest’ultima, si prepara solitamente solo con verdure crude e tagliate alla julienne. Come l’insalata russa conosce innumerevoli varianti e usi: ad esempio potete accostarla alle uova sode, al tonno o alle patate lesse.
Se ami queste insalate fresche e stuzzicanti prova anche l’insalata di pollo classica oppure il coleslaw americano.

Non perderti le nuove ricette del Chicco di Mais, seguimi su FacebookInstagram e Pinterest!

In questo articolo sono presenti link di affiliazione

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.