Falafel o felafel di ceci

Come preparare i falafel o felafel di ceci, ricetta tradizionale mediorientale

I falafel o felafel di ceci sono delle polpette a base di ceci secchi, tipiche della cucina mediorientale: molto diffusi in Palestina, Israele, Egitto, Siria e Libano, i felafel di ceci sono solo una delle varianti tipiche di questa preparazione, che è molto popolare anche nella versione a base di fave o di fagioli.

I tradizionali felafel di ceci si preparano con ceci secchi messi in ammollo per almeno 24 ore, quindi asciugati e tritati insieme ad una buona quantità di aglio, cipolla e spezie. Con l’impasto si formano delle polpette che vanno fritte per qualche minuto. Nonostante la frittura a bassa temperatura, i felafel non risultano affatto unti, poiché l’impasto di ceci crea subito una meravigliosa crosticina che diviene quasi impermeabile all’olio. Si possono accompagnare con salse a piacere: l’hummus (di ceci o di lenticchie) è tra le più popolari, ma io li ho abbinati con una fresca salsa allo yogurt e con una salsa di pomodoro piccante.

I felafel sono una ricetta completamente vegana (non contengono infatti né nuova né derivati del latte) e sono tradizionalmente usati come sostituto della carne nei periodi in cui la religione ne impedisce il consumo. I felafel sono un piatto un po’ lungo da preparare ma nel complesso molto semplice e di sicuro successo se si seguono con attenzione tutte le varie fasi della ricetta e costituiscono un antipasto o secondo piatto sfizioso e diverso dal solito anche per chi non segue una dieta vegan o vegetariana.

Falafel o felafel di ceci ricetta originale mediorientale e araba con ceci secchi crudi il chicco di mais
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:30 + riposo minuti
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:circa 35 falafel
  • Costo:Molto Basso

Ingredienti

Per i felafel di ceci

  • 500 g Ceci secchi
  • 1 Cipolla (media)
  • 2 spicchi Aglio
  • 1 mazzetto Prezzemolo
  • 2 cucchiaini Cumino in polvere
  • 1 cucchiaino Coriandolo in polvere
  • 1/2 cucchiaino Bicarbonato
  • 3 pizzichi Sale
  • q.b. Pepe
  • abbondante Olio di oliva (per friggere)

Preparazione

  1. Ricetta originale dei felafel di ceci

    Per preparare i felafel di ceci la prima cosa da fare è tenere i ceci a bagno in acqua fredda per 24-36 ore (più i ceci sono vecchi più sarà necessario tenerli a bagno), cambiando l’acqua 3-4 volte. Trascorso il tempo di ammollo, prendetene un po’ per volta e asciugateli con un panno pulito (1). Metteteli in un mixer assieme a tutti gli altri ingredienti (escluso l’olio) (2). Azionate il mixer alla massima potenza e frullate per qualche secondo, quindi aprite il mixer e mescolate gli ingredienti con un cucchiaio, poiché il composto tende ad attaccarsi sulle pareti; in questo modo riuscirete a frullare i ceci in maniera omogenea. Ripetete questa operazione altre 3 o 4 volte, fino ad ottenere un impasto completamente tritato e leggermente granuloso (3).

  2. Distribuitelo in un recipiente di vetro formando un unico strato e pressandolo bene con il dorso di un cucchiaio (4). Copritelo con la pellicola a contatto (5) e fatelo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Se non volete cuocere subito i felafel, potete lasciarlo in frigo anche per una giornata intera. Al momento di cuocere i felafel, prelevate una cucchiaiata di impasto e formate delle palline poco più grandi di una noce (6).

  3. Appoggiatele sul piano di lavoro e schiacciatele leggermente (7). In una padella o in una friggitrice fate scaldare l’olio a una temperatura di 150-160 gradi, quindi immergetevi i felafel pochi per volta (8) e fateli cuocere per circa 5-6 minuti, girandoli a metà cottura. Quando saranno ben dorati, scolateli e fateli asciugare su un foglio di carta da cucina (9).

  4. Servite i felafel di ceci subito, accompagnandoli con la salsa allo yogurt e la salsa di pomodoro piccante. In aggiunta o in alternativa QUI trovate una raccolta di salse di accompagnamento.

  5. Conservazione

    L’impasto dei felafel o le polpette crude si conservano in frigorifero ben chiuse in un contenitore di vetro per 24-36 ore. Le polpette già cotte possono essere conservate in frigorifero per 24 ore, anche se scaldandole perderanno la loro fragranza originaria.

    v det_Falafel o felafel di ceci ricetta originale mediorientale e araba con ceci secchi crudi il chicco di mais
  6. Felafel di ceci: gli errori da non fare

    Ecco gli errori più comuni nella preparazione dei falafel, che ne possono compromettere la riuscita:

    – Usare ceci in scatola o ceci già lessati: i felafel si squaglieranno in cottura, poiché i ceci lessi contengono molta acqua;

    – Non asciugare i ceci dopo l’ammollo: l’acqua rimasta renderà l’impasto troppo molle e difficile da lavorare; inoltre potrebbe provocarne la rottura durante la cottura;

  7. – Non far ammollare bene i ceci: saranno troppo duri e impossibili da tritare;

    – Cuocerli con l’olio troppo caldo: i felafel si bruceranno in superficie e rimarranno crudi al centro;

    – Cuocerli in forno: i felafel di ceci rimarranno eccessivamente duri e asciutti.

Note

Se ti è piaciuta la ricetta dei felafel di ceci segui il Chicco di Mais anche su FacebookInstagram e Pinterest mentre QUI trovi tutte le ricette vegane!

Precedente Lunch box: 30 ricette per il pranzo al lavoro Successivo Tagliolini al limone

4 commenti su “Falafel o felafel di ceci

    • ilchiccodimais il said:

      La ricetta originale è quella indicata, tra parentesi le mie modifiche che sono relative solo alla quantità di aglio e cipolla

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.