Crea sito

Liquore alla LIQUIRIZIA

Eccole le prime giornate autunnali….cielo grigio e magari fine pioggerellina. Con queste giornate arrivano anche i primi weekend in cui ci si rifugia volentieri sul divano con una copertina, un film da guardare o un libro da leggere. Approfittiamo anche delle giornate fresche per cucinare qualche piatto sostanzioso, lasciandoci alle spalle le scorpacciate di capresi, bresaola, insalate di riso e tutti i piatti freddi che ci siamo inventate per sopravvivere al caldo di questa estate.


Non sempre i golosi piatti autunnali ci lasciano leggeri come piume e con la digestione a prova di bomba. Niente paura….provate a concludere il pasto con un assaggio di questo LIQUORE ALLA LIQUIRIZIA!


Se preferite qualcosa di più forte non potete farvi mancare un assaggio di grappa al pino mugo 😉


La prima volta che ho assaggiato il liquore alla liquirizia ero in vacanza in Toscana e sono rimasta così sorpresa dalla bontà di questo liquore che, al rientro, ho cercato in tutti i modi di ricrearlo con la stessa cremosità e con lo stesso gusto corposo.

Ed ecco la ricetta, da preparare in pochissimo tempo; il liquore alla liquirizia si imbottiglia subito ed è pronto per essere servito.

Unico accorgimento, il tipo di LIQUIRIZIA…deve essere PURISSIMA se si vuole ottenere un risultato perfetto. La si trova tranquillamente in erboristeria, per andare sul sicuro potete chiedere gli Amarelli.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione3 Ore
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • PorzioniCirca 2 litri
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 lAcqua
  • 80 gLiquirizia pura
  • 700 gZucchero
  • 500 mlAlcol puro (a 96°)

Preparazione

  1. Mettete la liquirizia purissima nell’acqua e mettete a scaldare sul fuoco, mescolando fino a completo scioglimento.

    A questo punto unite lo zucchero, mescolate per farlo sciogliere e lasciate raffreddare.

    Versate l’alcool, mescolate e imbottigliate.

    Servite freddo, da frigorifero.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.